fbpx

CAE-1: Test controllo affidabilità ed equilibrio del cane

CAE-1: Test controllo affidabilità ed equilibrio del cane. Chi può partecipare. Le prove di esame da superare.

CAE-1: Test controllo affidabilità ed equilibrio del cane. Entra in vigore dal 15 ottobre 2010 il CAE-1, il Test di Controllo dell’Affidabilità e dell’Equilibrio Psichico per Cani e Padroni Buoni Cittadini. Il CAE-1, introdotto dall’Enci, è un test che, come si legge nell’ Articolo 1, del Regolamento approvato dal Consiglio Direttivo del 4.08.2010, mira a certificare un cane socialmente affidabile e senza problematiche di comportamento prendendo in considerazione il binomio cane-conduttore nella vita quotidiana.

Test controllo affidabilità ed equilibrio del cane: chi può partecipare

Possono partecipare al Test CAE-1 tutti i cani, sia quelli iscritti al Libro Genealogico dei cani di razza che quelli non iscritti purché soddisfino alcuni requisiti come:

  • Possesso del microchip identificativo
  • Possesso del certificato di iscrizione all’Anagrafe Canina
  • Età minima di 15 mesi
  • Essere in regola con le normative sanitarie
  • Esenzione da malattie della pelle o altre malattie contagiose

CAE-1: Test controllo affidabilità ed equilibrio del cane: le prove di esame

Il Test si compone di una fase preliminare di indifferenza, durante la quale il cane non dovrà mostrarsi eccessivamente timoroso o aggressivo pena l’immediata esclusione, seguita da una serie di 10 esercizi atti a riprodurre situazioni e momenti di vita reale, nel corso dei quali verrà valutata la reazione del cane con l’assegnazione di un punteggio. Gli esercizi sono i seguenti:

  1. Alcuni operatori passano nei pressi del cane
  2. Un operatore in bicicletta passa nel campo visivo del cane
  3. Un cane di sesso opposto a quello testato viene immesso nell’area di test, tenuto al guinzaglio da un operatore
  4. Un operatore spinge un passeggino nel campo visivo del cane
  5. Un operatore corre (jogger) nel campo visivo del cane passandogli vicino
  6. Il conduttore dovrà dimostrare di essere in grado di manipolare e accudire il cane
  7. Più operatori incrociano il binomio da direzioni diverse e almeno uno deve sfiorare il cane in maniera casuale e almeno uno deve avere un abbigliamento inusuale
  8. Un operatore precedentemente posizionato su una panchina o sedile con un giornale aperto, si alza chiudendo rumorosamente il giornale e procede a passo veloce in direzione del binomio
  9. Un operatore si avvicina frontalmente al binomio, rivolge alcune parole al cane e stende il braccio per stringere la mano al conduttore
  10. Un operatore si avvicina al binomio con un ombrello chiuso picchiettandolo sul terreno. Giunto al binomio apre l’ombrello e poi si allontana.
Leggi anche  Dog Dance: Campionati Europei 2023 in Italia

Alla fine della prova, il cane che avrà totalizzato almeno il 50% dei punti in ogni esercizio (massimo 10 punti) e il 70% del totale dei punti disponibili (massimo 100 punti), supererà il Test e al binomio verrà rilasciato un tesserino di riconoscimento o ‘patentino’.

Questi, il Regolamento la Scheda di Valutazione e i Criteri di giudizio del Test CAE-1.

DISCLAIMER

Le informazioni esposte in vitadacani.info hanno uno scopo esclusivamente informativo, possono essere modificate oppure rimosse in qualsiasi momento, e, nel caso di informazioni di carattere veterinario o in ogni caso inerenti alla salute del cane, in nessun caso possono costituire e/o sostituire la formulazione di diagnosi e/o la prescrizione di trattamento medico veterinario. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo andare a sostituire il rapporto diretto tra il veterinario e il padrone del cane o la visita veterinaria, anche specialistica. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio veterinario e/o quello dei medici veterinari specialisti in merito a qualsiasi indicazione riportata nel sito stesso. Per l’uso di medicinali o di qualsiasi prodotto o servizio indicati nel sito è assolutamente necessario e assolutamente indispensabile consultare il proprio veterinario. In nessun caso il sito, il Direttore, l’Editore che lo gestisce, gli autori degli articoli e/o dei contenuti, né altre soggetti in qualsiasi modo connessi al sito, saranno responsabili di qualsiasi eventuale danno anche solo ipoteticamente collegabile all’uso dei contenuti e/o di informazioni presenti sul sito. Il sito non si assume alcuna responsabilità in merito al cattivo uso che gli utenti o i visitatori del sito potrebbero fare delle indicazioni, dei prodotti, dei servizi riportati nel sito stesso. Non è in alcun modo possibile garantire l’assenza di errori e l’assoluta correttezza delle informazioni divulgate né che le informazioni o i dati risultino aggiornati. In qualità di affiliato Amazon, vitadacani.info può ricevere un modico compenso da Amazon, per gli eventuali acquisti idonei generati dai link presenti in questo articolo.

NEWS RECENTI

Torna in alto