fbpx

Rischio vipera…

Il rischio più grande che si corre, andando in montagna con il cane, è quello di incappare in un morso di vipera. Le vipere mordendo iniettano nel soggetto morso un veleno emotossico (cioè colpisce la capacità di trasporto di ossigeno nel sangue), morso  non eccessivamente potente, ma un veleno molto pericoloso. Il veleno può provocare seri danno alla muscolatura morsa arrivando anche alla necrosi dei tessuti interessati. Per un cane di piccola-media taglia, il morso può essere molto pericoloso e adirittura mortale. Il colore della vipera è bruno rossastro picchiettato di nero, presenta un corpo piuttosto tozzo, la coda corta e ben distinta dal corpo come pure la testa che è di forma vagamente triangolare, a forma di cuore, ha il muso all’insù e le pupille a fissura verticale. Il cane è sicuramente più esposto al morso di vipera, considerando la sua natura. Ciò che lo espone è la curiosità e i forti odori che la natura emana che lo portano a ficcare il naso ovunque. Quando un cane subisce un morso, la prima reazione è un gran balzo all’indietro seguito da un guaito di dolore e l’immediata ricerca del padrone come senso di protezione e di rifugio.
QUALI SONO GLI EFFETTI? Gli effetti immediatamente evidenti sono rossore e gonfiore nella parte morsa e dolore intenso. Se il morso è localizzato vicino a vasi sanguinei appaiono immediatamente anche i sintomi dell’avvelenamento cioè vomito,diarrea emorragica,grande sudorazione, respirazione lenta e difficoltosa fino alla probabile morte.
COSA FARE? La prima cosa da fare è quella di tagliare il pelo e constatare che il morso sia veramente di una vipera, cioè due fori profondi distanziati di circa un centimetro con dei forellini più piccoli e superficiali a formare un semicerchio. Disinfettare immediatamente la parte con acqua ossigenata, praticare una fasciatura non troppo stretta a monte del morso e fare in modo che il cane non si muova. Caricarselo quindi a braccio fino all’auto e andare di corsa verso una clinica veterinaria. Se possibile portarsi anche la vipera morta. Il siero antivipera è tanto pericoloso quanto il morso stesso per cui non utilizzarlo se non come ultima spiaggia ed è comunque meglio che ad usarlo sia il veterinario.

Leggi anche  Sepoltura animali domestici coi loro proprietari: a Bologna si può

DISCLAIMER

Le informazioni esposte in vitadacani.info hanno uno scopo esclusivamente informativo, possono essere modificate oppure rimosse in qualsiasi momento, e, nel caso di informazioni di carattere veterinario o in ogni caso inerenti alla salute del cane, in nessun caso possono costituire e/o sostituire la formulazione di diagnosi e/o la prescrizione di trattamento medico veterinario. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo andare a sostituire il rapporto diretto tra il veterinario e il padrone del cane o la visita veterinaria, anche specialistica. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio veterinario e/o quello dei medici veterinari specialisti in merito a qualsiasi indicazione riportata nel sito stesso. Per l’uso di medicinali o di qualsiasi prodotto o servizio indicati nel sito è assolutamente necessario e assolutamente indispensabile consultare il proprio veterinario. In nessun caso il sito, il Direttore, l’Editore che lo gestisce, gli autori degli articoli e/o dei contenuti, né altre soggetti in qualsiasi modo connessi al sito, saranno responsabili di qualsiasi eventuale danno anche solo ipoteticamente collegabile all’uso dei contenuti e/o di informazioni presenti sul sito. Il sito non si assume alcuna responsabilità in merito al cattivo uso che gli utenti o i visitatori del sito potrebbero fare delle indicazioni, dei prodotti, dei servizi riportati nel sito stesso. Non è in alcun modo possibile garantire l’assenza di errori e l’assoluta correttezza delle informazioni divulgate né che le informazioni o i dati risultino aggiornati. In qualità di affiliato Amazon, vitadacani.info può ricevere un modico compenso da Amazon, per gli eventuali acquisti idonei generati dai link presenti in questo articolo.

Torna in alto