fbpx

Reato il traffico di cuccioli

Finalmente entro Natale in Italia avremo una legge per il reato di traffico di cuccioli di cani e gatti. Deve essere solo dato il via libera al disegno di legge approvato lo scorso 2 ottobre dal Consiglio dei Ministri per la ratifica della Convenzione Europea sulla protezione degli animali da compagnia siglata il 13 novembre 1987 a Strasburgo, firmata anche dall’Italia, ma mai ratificata nel nostro paese.  A 22 anni di distanza, questi traffici (che a detta del presidente della Lega Antivivisezione Gianluca Felicetti, rendono ai trafficanti un business di circa 300 milioni di euro l’anno nonostante nel trasporto muoia più del 50% dei cuccioli) saranno illegali e perseguiti come reati penali con da tre mesi ad un anno di carcere o un’ammenda da 3000 a 15000 euro, maggiorata se i cuccioli hanno meno di otto settimane. La legge prevede inoltre norme “adeguatamente severe contro i maltrattamenti”. Contro i maltrattamenti il ddl introduce anche “sanzioni penali contro le mutilazioni a soli scopi estetici, come il taglio di coda, degli orecchi, la recisione di corde vocali e l’estirpazione di unghie e denti”. Reato questo che viene punito col carcere da tre a quindici mesi o una multa da 3000 a 18000 euro. Fonte: ansa

Leggi anche  È morta Duchess, il cane di Noemi

DISCLAIMER

Le informazioni esposte in vitadacani.info hanno uno scopo esclusivamente informativo, possono essere modificate oppure rimosse in qualsiasi momento, e, nel caso di informazioni di carattere veterinario o in ogni caso inerenti alla salute del cane, in nessun caso possono costituire e/o sostituire la formulazione di diagnosi e/o la prescrizione di trattamento medico veterinario. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo andare a sostituire il rapporto diretto tra il veterinario e il padrone del cane o la visita veterinaria, anche specialistica. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio veterinario e/o quello dei medici veterinari specialisti in merito a qualsiasi indicazione riportata nel sito stesso. Per l’uso di medicinali o di qualsiasi prodotto o servizio indicati nel sito è assolutamente necessario e assolutamente indispensabile consultare il proprio veterinario. In nessun caso il sito, il Direttore, l’Editore che lo gestisce, gli autori degli articoli e/o dei contenuti, né altre soggetti in qualsiasi modo connessi al sito, saranno responsabili di qualsiasi eventuale danno anche solo ipoteticamente collegabile all’uso dei contenuti e/o di informazioni presenti sul sito. Il sito non si assume alcuna responsabilità in merito al cattivo uso che gli utenti o i visitatori del sito potrebbero fare delle indicazioni, dei prodotti, dei servizi riportati nel sito stesso. Non è in alcun modo possibile garantire l’assenza di errori e l’assoluta correttezza delle informazioni divulgate né che le informazioni o i dati risultino aggiornati. In qualità di affiliato Amazon, vitadacani.info può ricevere un modico compenso da Amazon, per gli eventuali acquisti idonei generati dai link presenti in questo articolo.

Torna in alto