fbpx

Vivere con un cane rallenta l’invecchiamento?

Un importante studio britannico conferma che vivere con un cane allevia solitudine e protegge dagli effetti della demenza
Vivere con un cane rallenta l'invecchiamento?
Immagine vitadacani.info
Vivere con un cane rallenta l'invecchiamento?
Immagine vitadacani.info

Vivere con un cane rallenta l’invecchiamento? I dati di un recente studio condotto nel Regno Unito forniscono risposte interessanti. Possedere un cane, o comunque un animale domestico, può farci invecchiare più lentamente, proteggendo dal declino mentale che prelude alla demenza negli anziani soli. Parrebbero dimostrarlo i dati di uno studio condotto di recente nel Regno Unito su un campione di 7.945 persone provenienti dall’English Longitudinal Study of Aging (ELSA).

La solitudine e la demenza senile sono problemi in crescita: si prevede infatti che nei prossimi trent’anni il numero delle persone affette da demenza senile potrà addirittura triplicare, passando dai circa 57 milioni del 2019 a ben 157 milioni nel 2050, con una crescita pari a 10 milioni di nuovi casi all’anno. In Italia, secondo i dati provenienti dall’Istituto Superiore della Sanità, la demenza di Alzheimer -per riferirci a una delle forme di demenza senile più diffuse- colpisce attualmente circa il 5% delle persone con più di 60 anni e in Italia si stimano circa 500.000 ammalati. Anche la solitudine aumenta i rischi di demenza negli anziani. Gli animali domestici possono dunque dare struttura alle giornate delle persone sole e non autosufficienti, mantenendole più attive.

L’analisi dei dati forniti dall’English Longitudinal Study of Aging mostra che vivere con un cane rallenta l’invecchiamento. Chi infatti vive con animali subisce, secondo lo studio condotto da Yanzhi Li, ricercatore di sanità pubblica presso l’Università Sun Yat-sen in Cina, insieme ad altri suo colleghi colleghi, un declino più lento in aree come memoria, fluidità verbale e capacità cognitive. Vivere con un animale domestico sembra dunque alleviare la solitudine e rallentare l’inevitabile processo di invecchiamento.

Leggi anche  Richard Burton: nasceva oggi l’attore che aggirò le leggi britanniche per risparmiare la quarantena ai suoi  cani

Anche un studio giapponese del 2023 ha indagato la relazione tra il vivere con un cane e il rallentamento della demenza senile. Leggi in proposito l’articolo Demenza senile: vivere con un cane può prevenirla? I dati di uno studio giapponese.

DISCLAIMER

Le informazioni esposte in vitadacani.info hanno uno scopo esclusivamente informativo, possono essere modificate oppure rimosse in qualsiasi momento, e, nel caso di informazioni di carattere veterinario o in ogni caso inerenti alla salute del cane, in nessun caso possono costituire e/o sostituire la formulazione di diagnosi e/o la prescrizione di trattamento medico veterinario. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo andare a sostituire il rapporto diretto tra il veterinario e il padrone del cane o la visita veterinaria, anche specialistica. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio veterinario e/o quello dei medici veterinari specialisti in merito a qualsiasi indicazione riportata nel sito stesso. Per l’uso di medicinali o di qualsiasi prodotto o servizio indicati nel sito è assolutamente necessario e assolutamente indispensabile consultare il proprio veterinario. In nessun caso il sito, il Direttore, l’Editore che lo gestisce, gli autori degli articoli e/o dei contenuti, né altre soggetti in qualsiasi modo connessi al sito, saranno responsabili di qualsiasi eventuale danno anche solo ipoteticamente collegabile all’uso dei contenuti e/o di informazioni presenti sul sito. Il sito non si assume alcuna responsabilità in merito al cattivo uso che gli utenti o i visitatori del sito potrebbero fare delle indicazioni, dei prodotti, dei servizi riportati nel sito stesso. Non è in alcun modo possibile garantire l’assenza di errori e l’assoluta correttezza delle informazioni divulgate né che le informazioni o i dati risultino aggiornati. In qualità di affiliato Amazon, vitadacani.info può ricevere un modico compenso da Amazon, per gli eventuali acquisti idonei generati dai link presenti in questo articolo.

Torna in alto