fbpx

Pet sitter? Come lo scelgono gli italiani? I dati dell’indagine Rover

Ecco l’identikit del pet sitter perfetto
Pet sitter rover
Immagine rover.com
Pet sitter rover
Immagine rover.com

Pet sitter? Come lo scelgono gli italiani? I dati dell’indagine Rover. In Italia il 44% dei padroni di cani e gatti si è rivolto almeno una volta a un pet sitter e nella scelta hanno inciso particolarmente fattori come l’esperienza pregressa nella cura di un animale domestico (70%), un titolo di studio o un certificato che ne attesti le competenze (32%) e una spiccata attenzione all’ambiente (26%). Di questi, 4 su 10 hanno deciso di affidargli il proprio cucciolo almeno 1 o 2 volte l’anno, spesso in concomitanza con il periodo delle vacanze (52%), mentre il 16% ha dichiarato di avvalersi del supporto di un pet sitter almeno una volta a settimana. È la fotografia scattata da Rover.com, il grande marketplace online per la cura degli animali domestici, che, in occasione della Giornata Mondiale degli Animali, che si terrà come ogni anno il 4 ottobre, ha voluto individuare le caratteristiche che i padroni di cani e gatti cercano nelle persone che possono prendersi cura dei loro amici a quattro zampe.

Pet sitter: italiani attenti al costo

Dall’indagine emerge che, al contrario, chi non si è mai rivolto a un pet sitter valuterebbe positivamente una persona con cui il proprio animale domestico abbia un feeling (40%) e che lo tratti come un membro della propria famiglia (33%), con particolare attenzione al portafoglio, dato che per il 35% il costo è un fattore rilevante. L’aspetto economico è un elemento comune anche con chi ha già prenotato un pet sitter, visto che il 32% di questi ha dichiarato di considerare come un fattore deterrente l’alto costo della prestazione.

Cani e Pet Therapy: le razze più adatte

Il peso delle recensioni online

Seppure l’esperienza sia una caratteristica ritenuta importante, è interessante notare che per il 25% degli intervistati che hanno prenotato in passato un cat o dog sitter, in realtà, le competenze nella gestione di un animale, più che una questione di anni di lavoro, siano legate al numero di servizi svolti e alle recensioni ricevute. Non è un caso infatti se, per il 15% di chi si è rivolto a un pet sitter e per l’11% di chi ancora debba prenotarne uno, delle buone recensioni potrebbero influire nella scelta.

Leggi anche  Animale a chi? Un nuovo podcast di Giulia Crivelli su Radio 24
Pet sitter rover
Immagine rover.com

“Gli italiani considerano il proprio animale domestico come un membro della famiglia, quindi non sorprende che siano molto esigenti nella scelta di un pet sitter affidabile ed esperto” ha dichiarato Elia Borrini, Head of International Revenue Growth di Rover. “Anche noi di Rover abbiamo a cuore cani e gatti e vogliamo che finiscano in mani sicure, per questo verifichiamo l’identità di tutti i sitter e i dog walker iscritti sulla nostra piattaforma e offriamo loro consigli e informazioni per la sicurezza dei cuccioli che andranno ad accudire. Al contempo, chi presta i propri servizi ha la libertà di inserire la sua disponibilità e la tariffa richiesta.”

Rover

Fondato nel 2011 e presente in dieci paesi, Rover® è il più grande marketplace online al mondo per la cura degli animali domestici. Rover mette in contatto i proprietari di cani e gatti con un’assistenza amorevole quando ne hanno bisogno. Milioni di servizi sono stati prenotati su Rover, tra cui pet sitting, passeggiate per cani, pet sitting a domicilio, visite a domicilio e pet sitting diurno. Con Rover i proprietari di animali domestici possono cercare un pet sitter che si prenda cura dei loro amati amici a quattro zampe, guardare le recensioni che hanno già ricevuto da altri proprietari di animali domestici e prima di prenotarne uno fissare un incontro di conoscenza.

DISCLAIMER

Le informazioni esposte in vitadacani.info hanno uno scopo esclusivamente informativo, possono essere modificate oppure rimosse in qualsiasi momento, e, nel caso di informazioni di carattere veterinario o in ogni caso inerenti alla salute del cane, in nessun caso possono costituire e/o sostituire la formulazione di diagnosi e/o la prescrizione di trattamento medico veterinario. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo andare a sostituire il rapporto diretto tra il veterinario e il padrone del cane o la visita veterinaria, anche specialistica. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio veterinario e/o quello dei medici veterinari specialisti in merito a qualsiasi indicazione riportata nel sito stesso. Per l’uso di medicinali o di qualsiasi prodotto o servizio indicati nel sito è assolutamente necessario e assolutamente indispensabile consultare il proprio veterinario. In nessun caso il sito, il Direttore, l’Editore che lo gestisce, gli autori degli articoli e/o dei contenuti, né altre soggetti in qualsiasi modo connessi al sito, saranno responsabili di qualsiasi eventuale danno anche solo ipoteticamente collegabile all’uso dei contenuti e/o di informazioni presenti sul sito. Il sito non si assume alcuna responsabilità in merito al cattivo uso che gli utenti o i visitatori del sito potrebbero fare delle indicazioni, dei prodotti, dei servizi riportati nel sito stesso. Non è in alcun modo possibile garantire l’assenza di errori e l’assoluta correttezza delle informazioni divulgate né che le informazioni o i dati risultino aggiornati. In qualità di affiliato Amazon, vitadacani.info può ricevere un modico compenso da Amazon, per gli eventuali acquisti idonei generati dai link presenti in questo articolo.

NEWS RECENTI

Torna in alto