fbpx

Parvovirosi a New York in aumento: l’allarme dei veterinari

Il virus, potenzialmente letale, desta la preoccupazione dei veterinari newyorkesi

Parvovirosi a New York in aumento: l’allarme dei veterinari. I veterinari di New York stanno lanciando un allarme riguardo alla parvovirosi, virus potenzialmente letale e altamente contagioso che colpisce il tratto gastrointestinale dei cani e che sembra, nella Grande Mela, in rapida diffusione. I centri per la cura degli animali di New York stanno sollecitando i proprietari a vaccinare i loro cani.

Secondo i dati forniti all’ACC Animal Care Centers al New York Post che giusto ieri ha dedicato un articolo al virus canino, quest’anno sono stati segnalati 25 casi di parvovirus a New York, rispetto ai cinque dell’anno scorso e ai dieci nel 2021. Nel 2020 e nel 2019 erano stati registrati solo tre casi.

Il dott. Robin Brennen, vicepresidente senior dell’ACC per la salute e il benessere degli animali, in una dichiarazione rilasciata già nel mese di marzo, ha commentato: “Normalmente vediamo solo un numero limitato di casi di parvovirosi in un anno. Ma nel 2023 abbiamo già assistito a un numero così elevato di casi, che continua ad aumentare”.

Parvovirosi a New York: quai i cani più a rischio?

Anche se ogni cane può contrarre il virus, i cani non vaccinati e i cuccioli di età inferiore a 4 mesi sono a maggior rischio.

Parvovirus: cos’è? Come si diffonde? Quali i sintomi? Quali le cure?

La parvovirosi è un’enterite virale del cane. È una delle principali cause di diarrea nei cani giovani, fino a 6 mesi di età. L’infezione è molto contagiosa e, nei cuccioli privi di immunità, può addirittura condurre alla morte. Si diffonde attraverso il contatto con un cane infetto o le sue feci. I sintomi includono letargia, perdita di appetito, vomito e diarrea, che si manifestano solitamente da cinque a sette giorni dopo l’esposizione. In caso di sospetto parvovirus, è necessario isolare immediatamente il cucciolo per prevenire la diffusione.

Leggi anche  In aereo col cane: con K9 JETS si potrà

La dottoressa Hannah Lau, veterinaria di Bond Vet, ha riferito che a New York i test del parvovirus sono triplicati da febbraio a marzo. Ha anche sottolineato che, sebbene tutte le razze siano suscettibili all’infezione, i pastori tedeschi, i pitbull terrier americani, gli springer spaniel inglesi, i doberman pinscher e i rottweiler parrebbero a maggior rischio. Inoltre, ha rassicurato gli amanti degli animali sottolineando che il virus non può diffondersi agli esseri umani o ad altri animali domestici.

DISCLAIMER

Le informazioni esposte in vitadacani.info hanno uno scopo esclusivamente informativo, possono essere modificate oppure rimosse in qualsiasi momento, e, nel caso di informazioni di carattere veterinario o in ogni caso inerenti alla salute del cane, in nessun caso possono costituire e/o sostituire la formulazione di diagnosi e/o la prescrizione di trattamento medico veterinario. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo andare a sostituire il rapporto diretto tra il veterinario e il padrone del cane o la visita veterinaria, anche specialistica. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio veterinario e/o quello dei medici veterinari specialisti in merito a qualsiasi indicazione riportata nel sito stesso. Per l’uso di medicinali o di qualsiasi prodotto o servizio indicati nel sito è assolutamente necessario e assolutamente indispensabile consultare il proprio veterinario. In nessun caso il sito, il Direttore, l’Editore che lo gestisce, gli autori degli articoli e/o dei contenuti, né altre soggetti in qualsiasi modo connessi al sito, saranno responsabili di qualsiasi eventuale danno anche solo ipoteticamente collegabile all’uso dei contenuti e/o di informazioni presenti sul sito. Il sito non si assume alcuna responsabilità in merito al cattivo uso che gli utenti o i visitatori del sito potrebbero fare delle indicazioni, dei prodotti, dei servizi riportati nel sito stesso. Non è in alcun modo possibile garantire l’assenza di errori e l’assoluta correttezza delle informazioni divulgate né che le informazioni o i dati risultino aggiornati. In qualità di affiliato Amazon, vitadacani.info può ricevere un modico compenso da Amazon, per gli eventuali acquisti idonei generati dai link presenti in questo articolo.

NEWS RECENTI

Torna in alto