fbpx
vita da cani info intestazione testata giornalistica interamente dedicata al cane

Educazione del cane: sette errori da evitare

La guida per evitare di commettere errori nel rapporto col nostro cane
Educazione del cane: sette errori da evitare
Foto di Stafford GREEN da Pixabay

Educazione del cane: sette errori da evitare. L’educazione del cane è una parte fondamentale per la vita, la salute e il benessere psicofisico dei nostri animali domestici. È un lavoro che richiede molta pazienza e determinazione e che, per ottenere buoni risultati, dovrebbe essere svolto con discernimento, equilibrio e soprattutto forte coerenza, iniziando gradualmente fin dalla più tenera età del nostro amico a quattro zampe. Un cane educato, sarà un cane felice e pronto a diventare un membro della famiglia a tutti gli effetti, rispettando tempi, regole e gerarchie. A volte però, potrebbe capitare, nell’educarlo, di commettere involontariamente alcuni errori. Eccone di seguito sette, tra i più comuni, da evitare.

Educazione del cane: sette errori da evitare
Immagine di Freepik

1. Educazione del cane: sette errori da evitare. Usare la punizione fisica come metodo di correzione

Potrebbe sembrare una soluzione rapida e facile ma in realtà può portare a effetti collaterali negativi nel cane come il manifestare aggressività e paura. Punire ad esempio il cane, perché rientrando a casa notiamo che ha commesso dei danni mentre era da solo, non sortirà alcun risultato, in quanto l’animale non sarà in grado di associare la punizione che sta ricevendo in quel momento con l’errata azione compiuta in nostra assenza.

Leggi anche  Cane e gatto in casa: come abituarli a vivere pacificamente insieme

Punire il cane quando, dopo vari e ripetuti richiami, alla fine decide di tornare da noi, non servirà a nulla, se non a fargli associare il suo ritorno con l’esperienza negativa del nostro rimprovero. La punizione fisica è sempre inadeguata. Utilizziamo piuttosto tecniche di addestramento basate sul rinforzo positivo, ignorando i comportamenti sbagliati e premiando quelli giusti con cibo, lodi e incoraggiamenti verbali.

Foto di Emma Morin da Pixabay
Foto di Frauke Riether da Pixabay

2. Educazione del cane: sette errori da evitare. Non socializzare il cane

La socializzazione è fondamentale e dovrebbe essere iniziata fin da cucciolo. Un cane ben socializzato sarà un cane felice, sicuro ed equilibrato, perfettamente a suo agio in ogni circostanza, in mezzo a persone e altri animali.

3. Disturbare il cane quando mangia o quando dorme

Evitare di interferire con il cane mentre mangia o quando dorme. Se sollecitato in queste circostanze, il nostro amico potrebbe avere reazioni impreviste dettate dal suo istinto.

Educazione del cane: sette errori da evitare
Foto di Emma Morin da Pixabay

4. Non rispettare i bisogni primari del cane

Il cane ha bisogno di cibo, acqua, esercizio fisico e riposo. Se non rispettiamo in maniera adeguata le sue necessità, potremmo rendere il nostro amico ansioso, stressato e nervoso. Questo si rifletterà negativamente sulla reciproca intesa di comunicazione.

5. Non educare in modo coerente

La coerenza è un’altra chiave per il successo. Tutti i membri della famiglia dovrebbero essere coerenti nell’impartire la stessa educazione al cane. È importante che si usino sempre le stesse parole, gli stessi segnali e le stesse regole, altrimenti il cane si sentirà confuso e insicuro finendo di comportarsi come meglio crede.

Educazione del cane: sette errori da evitare
Foto di Jan Steiner da Pixabay

6. Educazione del cane: sette errori da evitare. Non prestare attenzione ai segnali del corpo

Facciamo attenzione ai segnali del corpo, osservando la postura, l’espressione del muso e la posizione delle orecchie. Saremo più facilitati nel prevenire certe sue possibili reazioni e nello stabilire una giusta comunicazione con lui.

Leggi anche  Proteggere il cane dall'attacco di un altro cane

7. Non tenere conto delle esigenze individuali del cane

Ricordiamo che ogni cane è unico, e che l’addestramento, per essere efficace e soddisfacente, andrebbe sempre personalizzato in base alle sue esigenze, al suo carattere e alla sua personalità.

DISCLAIMER

Le informazioni esposte in vitadacani.info hanno uno scopo esclusivamente informativo, possono essere modificate oppure rimosse in qualsiasi momento, e, nel caso di informazioni di carattere veterinario o in ogni caso inerenti alla salute del cane, in nessun caso possono costituire e/o sostituire la formulazione di diagnosi e/o la prescrizione di trattamento medico veterinario. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo andare a sostituire il rapporto diretto tra il veterinario e il padrone del cane o la visita veterinaria, anche specialistica. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio veterinario e/o quello dei medici veterinari specialisti in merito a qualsiasi indicazione riportata nel sito stesso. Per l’uso di medicinali o di qualsiasi prodotto o servizio indicati nel sito è assolutamente necessario e assolutamente indispensabile consultare il proprio veterinario. In nessun caso il sito, il Direttore, l’Editore che lo gestisce, gli autori degli articoli e/o dei contenuti, né altre soggetti in qualsiasi modo connessi al sito, saranno responsabili di qualsiasi eventuale danno anche solo ipoteticamente collegabile all’uso dei contenuti e/o di informazioni presenti sul sito. Il sito non si assume alcuna responsabilità in merito al cattivo uso che gli utenti o i visitatori del sito potrebbero fare delle indicazioni, dei prodotti, dei servizi riportati nel sito stesso. Non è in alcun modo possibile garantire l’assenza di errori e l’assoluta correttezza delle informazioni divulgate né che le informazioni o i dati risultino aggiornati. In qualità di affiliato Amazon, vitadacani.info può ricevere un modico compenso da Amazon, per gli eventuali acquisti idonei generati dai link presenti in questo articolo.

NEWS RECENTI

Torna in alto