fbpx
vita da cani info intestazione testata giornalistica interamente dedicata al cane

Cibi natalizi dannosi per il cane: ecco quali evitare

Tutti i suggerimenti per non mettere a rischio la salute del cane durante il periodo di Natale.
cibi natalizi dannosi per i cani quali evitare

Cibi natalizi dannosi per il cane: ecco quali evitare. Se durante il periodo natalizio prevedete di dedicarvi alla tavola e ai cibi tradizionalmente legati al Natale, è fondamentale prestiate particolare attenzione ai cibi che offrirete al vostro cane. Diversi alimenti tipici del periodo possono, infatti, risultare dannosi o addirittura letali per i nostri amici a quattro zampe. Ecco un elenco dei cibi natalizi da evitare e le ragioni per cui sono pericolosi per i cani, insieme ad alcuni suggerimenti su come sostituirli.

Cibi natalizi dannosi per il cane: ecco quali evitare

Cioccolato. È uno degli alimenti più pericolosi per i cani, specialmente se fondente. Il cioccolato contiene teobromina e caffeina, sostanze che per il cane sono tossiche e che possono provocare vomito, diarrea, problemi cardiaci e, nei casi più gravi, addirittura la morte. La capacità dei cani di metabolizzare la teobromina è molto limitata rispetto a quella degli esseri umani​​​​.

Uva e uvetta. Uva e uvetta sono alimenti tossici per i cani e possono causare danni ai reni, anche in piccole quantità, provocando sintomi come vomito, diarrea, letargia e perdita di appetito​​​​.

Il panettone. Il panettone contiene uvetta e canditi, alimenti che, come dicevamo sopra, possono causare danni ai reni, a volte anche in misura grave. È dunque uno dei cibi natalizi dannosi per il cane e quindi da evitare.

Cibi natalizi dannosi per il cane panettone
Immagine di chandlervid85 su Freepik

Pandoro. Contiene alte dosi di zucchero. È dunque meglio evitarlo, perché può causare problemi dentali, diabete e aumento di peso.

Noci e nocciole. In particolare, le noci di macadamia sono cibi natalizi dannosi per i cani e possono causare vomito, debolezza, tremori, depressione e febbre​​​​.

Arachidi. Possono produrre, nel cane, reazioni allergiche.

Leggi anche  Cani socializzati? Vivono di più. I dati di uno studio americano.

Alcolici. L’alcol è estremamente pericoloso per i cani e può causare gravi complicazioni di salute​​​​. Un’intossicazione da alcool etilico può causare attacchi di vomito con perdita di coordinazione dei movimenti e, in alcuni casi, persino convulsioni, coma e decesso.

Aglio e cipolla. Questi alimenti contengono composti che possono danneggiare i globuli rossi del cane e portarlo all’anemia​​​​. Un’assunzione di cipolla, sia cotta che cruda, in quantità di 15-30 grammi per ogni chilogrammo di peso corporeo del cane può indurre intossicazione. L’aglio è ancor più pericoloso, essendo fino a cinque volte più tossico della cipolla. Ciò significa che la dose massima tollerabile di aglio per i cani è significativamente inferiore rispetto a quella della cipolla. Sono dunque, aglio e cipolla, cibi da considerare dannosi per il cane.

Cibo per cani: meglio le crocchette o il cibo preparato in casa?

Avocado. L’avocado contiene una sostanza chiamata persina, che può essere tossica per i cani e causare problemi gastrointestinali e cardiaci​​​​.

Latticini. Molti cani sono intolleranti al lattosio, che può causare problemi digestivi come diarrea e disturbi gastrointestinali​​.

Cotechino e zampone. Sono alimenti grassi, salati e speziati. Possono causare al nostro cane disturbi digestivi e persino la  pancreatite.

cibi natalizi dannosi per i cani
Marzia Giacobbe – stock.adobe.com

Dolci e caramelle. I dolci natalizi spesso contengono zucchero o xilitolo, entrambi nocivi per i cani. Lo zucchero può causare problemi dentali, diabete e aumento di peso, mentre lo xilitolo può essere addirittura letale​​.

The e caffè. Contengono, come la cioccolata, teobromina e caffeina. Sono dunque pericolosi ed è quindi bene tenerli lontani dal nostro cane.

L’elenco ovviamente non è esaustivo ma è essenziale essere consapevoli dei pericoli che alcuni cibi natalizi possono rappresentare per i cani e scegliere alternative sicure e salutari per i nostri amici a quattro zampe. Ricordate sempre di concordare l’alimentazione del cane con il vostro veterinario e di seguire con scrupolo le sue istruzioni.

Leggi anche  Estate: quali rischi per il cane? Tutti i consigli

 

 

DISCLAIMER

Le informazioni esposte in vitadacani.info hanno uno scopo esclusivamente informativo, possono essere modificate oppure rimosse in qualsiasi momento, e, nel caso di informazioni di carattere veterinario o in ogni caso inerenti alla salute del cane, in nessun caso possono costituire e/o sostituire la formulazione di diagnosi e/o la prescrizione di trattamento medico veterinario. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo andare a sostituire il rapporto diretto tra il veterinario e il padrone del cane o la visita veterinaria, anche specialistica. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio veterinario e/o quello dei medici veterinari specialisti in merito a qualsiasi indicazione riportata nel sito stesso. Per l’uso di medicinali o di qualsiasi prodotto o servizio indicati nel sito è assolutamente necessario e assolutamente indispensabile consultare il proprio veterinario. In nessun caso il sito, il Direttore, l’Editore che lo gestisce, gli autori degli articoli e/o dei contenuti, né altre soggetti in qualsiasi modo connessi al sito, saranno responsabili di qualsiasi eventuale danno anche solo ipoteticamente collegabile all’uso dei contenuti e/o di informazioni presenti sul sito. Il sito non si assume alcuna responsabilità in merito al cattivo uso che gli utenti o i visitatori del sito potrebbero fare delle indicazioni, dei prodotti, dei servizi riportati nel sito stesso. Non è in alcun modo possibile garantire l’assenza di errori e l’assoluta correttezza delle informazioni divulgate né che le informazioni o i dati risultino aggiornati. In qualità di affiliato Amazon, vitadacani.info può ricevere un modico compenso da Amazon, per gli eventuali acquisti idonei generati dai link presenti in questo articolo.

NEWS RECENTI

Torna in alto