fbpx

Cavalier King Charles Spaniel: tutti i segreti del cane affettuoso e dalle lunghe orecchie pelose

Cavalieri King Charles Spaniel tutti i segreti
Foto di Alexa da Pixabay
Cavalieri King Charles Spaniel tutti i segreti
Foto di Alexa da Pixabay

Cavalier King Charles Spaniel: tutti i segreti del cane affettuoso e dalle lunghe orecchie pelose. “Chi trova un amico, trova un tesoro”. Questa frase è ancora più vera quando si parla di una razza canina nota per la sua dolcezza e la sua adattabilità, assolutamente perfetta per bambini, adulti e per chi cerca un compagno a quattro zampe affidabile con cui condividere la propria vita. Acuto e sveglio, ma anche elegante e docile e, soprattutto, di grande effetto a livello estetico. La bellezza del Cavalier King Charles Spaniel è innegabile e se a ciò si aggiungono una serie di peculiarità che lo rendono adatto praticamente a tutti, è chiaro che questo simpatico amico a quattro zampe può contribuire a regalare giorni felici a tutti coloro che lo scelgono.

Cavalier King Charles Spaniel: la storia

Leggenda vuole che il cucciolo dalla grande capacità di adattamento, amato molto da nobili e star, esista da molti secoli. Documenti dal valore certo, sembrano affermare che fosse già presente alla corte di Elisabetta I, nel 1500; tuttavia, ha iniziato la sua ascesa verso la notorietà solo nel primo ventennio del Novecento. Questo cane ha sicuramente frequentano da sempre i “salotti che contano”, essendo sin da subito stato legato alla monarchia britannica, anche se all’inizio il suo compito principale era connesso alla caccia e questo per un ottimo motivo: si riteneva che avesse una vista e un fiuto infallibili. La sua bellezza e il suo musetto irresistibile lo hanno però fatto velocemente salire di “importanza” ed è diventato, ben presto, un animale da compagnia, amico insostituibile prima di re Carlo I e poi di Re Carlo II e della moglie. Procediamo con ordine, però, a raccontare il passato del Cavalier King che si è sviluppato dagli spaniel toy, spesso presenti nelle opere pittoriche di grandi artisti come Tiziano, Van Dick e Gainsborough. Già nell’Ottocento, però, la razza a muso corto aveva preso il sopravvento. Il suo nome deriva da uno dei cani di re Carlo I, di tipo Blenheim, che fu accanto a lui per molti anni.

Leggi anche  Thailand Ridgeback: origini, caratteristiche, personalità

Cavalier King Charles Spaniel: aspetto e caratteristiche

Quando si incontra un Cavalier King Charles Spaniel, si rimane subito colpiti dal suo sguardo dolce e intenso e poi dal suo aspetto buffo e carino. Presenta il muso appena sotto gli occhi che sono ben distanziati tra di loro. Ha un’ attaccatura alta per le orecchie, che pendono e sono ricoperte di frange. Le zampe sono piene di pelo e il suo manto è liscio e lungo e la coda vaporosa. La sua taglia è piccola con un peso variabile tra i 5,5 e gli 8,5 kg e l’altezza al garrese non supera i 33 cm, mentre la varietà dei colori è vasta. Si va dal monocolore rubino al nero focato (detto black&tan), oppure dal classico fondo bianco con macchie castane (detto blenheim) al tricolore.

Il carattere del Cavalier King Charles Spaniel: anima nobile e cuore d’oro

Il Cavalier King non è assolutamente aggressivo e, di solito, è un cane ubbidiente. La sua grande pazienza è proverbiale, ma è anche intelligente e vivace e di rado riesce a stare fermo. Per questo motivo, ha bisogno di tanto esercizio fisico e si può rattristare facilmente, se resta per troppo tempo tra le pareti domestiche. La sua indole calma lo rende facilmente educabile e, nella maggior parte dei casi, non va in contrasto con i gatti o con altri animali presenti in caso, anzi è piuttosto giocherellone e abbaia di rado.

Cavalier King Charles Spaniel: dolce, sensibile e pieno di vita
Foto di Bruno /Germany da Pixabay

Cavalier King Charles Spaniel: tutti i segreti. Alimentazione, salute, curiosità

L’alimentazione

Per i Cavalier King Charles Spaniel così docili ma tanto delicati, la giusta alimentazione è particolarmente importante. Le esigenze individuali di ogni esemplare, ovviamente, sono diverse e vanno valutate anche in base alle abitudini, all’età e al peso. Se si tratta di un cane molto attivo, avrà bisogno di più calorie, ma in generale una dieta ricca di proteine è fondamentale per l’energia e la salute dei muscoli. Dovrebbe consumare manzo, pollo e pesce e alcuni carboidrati complessi come riso integrale e patate dolci. Non devono mancare vitamine e minerali essenziali.

Leggi anche  Maltipoo: origini, caratteristiche, temperamento, cura

La salute

Chi conosce questa razza, sa che i Cavalier King Charles Spaniel sono letteralmente “deboli di cuore”, nel senso che possono facilmente soffrire di malattie cardiache, ma anche della siringomielia, un disturbo cerebrale/spinale. In generale sono piuttosto delicati e hanno bisogno di costanti cure per mantenersi in salute. Un problema a loro comune è qualche disturbo della vista, come le cataratte, anche nei primi anni di vita. A livello ortopedico, potrebbero soffrire di displasia della rotula, più o meno grave e di fastidi alle orecchie, che vanno sempre pulite molto bene. Attenzione, infine, al rischio di obesità: tende, infatti, a ingrassare se mangia molto e corre poco e per mantenerlo di buon umore è una buona idea, tenere a portata di mano diversi giocattoli.

Le curiosità

Il pelo di questo cane non va tosato, ma pulito e spuntato regolarmente. Gli spaniel erano anche la passione di Maria Stuarda di Scozia, che nel 1568 fu imprigionata con il suo esemplare bianco e nero. Questi cani sono stati spesso protagonisti al cinema e in tv; esemplari di questa razza erano presenti, ad esempio, in Sex and The City, il Dottor Dolittle 4, Underdog – Storia di un vero supereroe. Molti di questi cuccioli sono importanti per la pet therapy per via della loro serenità contagiosa. Il loro coinvolgimento può, infatti, aiutare le persone con difficoltà emotive a ritrovare la via della guarigione.

Per ulteriori approfondimenti sul Cavalier King Charles Spaniel puoi leggere l’articolo Vita da Cani dal titolo Cavalier King Charles Spaniel: dolce, sensibile e pieno di vita.

DISCLAIMER

Le informazioni esposte in vitadacani.info hanno uno scopo esclusivamente informativo, possono essere modificate oppure rimosse in qualsiasi momento, e, nel caso di informazioni di carattere veterinario o in ogni caso inerenti alla salute del cane, in nessun caso possono costituire e/o sostituire la formulazione di diagnosi e/o la prescrizione di trattamento medico veterinario. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo andare a sostituire il rapporto diretto tra il veterinario e il padrone del cane o la visita veterinaria, anche specialistica. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio veterinario e/o quello dei medici veterinari specialisti in merito a qualsiasi indicazione riportata nel sito stesso. Per l’uso di medicinali o di qualsiasi prodotto o servizio indicati nel sito è assolutamente necessario e assolutamente indispensabile consultare il proprio veterinario. In nessun caso il sito, il Direttore, l’Editore che lo gestisce, gli autori degli articoli e/o dei contenuti, né altre soggetti in qualsiasi modo connessi al sito, saranno responsabili di qualsiasi eventuale danno anche solo ipoteticamente collegabile all’uso dei contenuti e/o di informazioni presenti sul sito. Il sito non si assume alcuna responsabilità in merito al cattivo uso che gli utenti o i visitatori del sito potrebbero fare delle indicazioni, dei prodotti, dei servizi riportati nel sito stesso. Non è in alcun modo possibile garantire l’assenza di errori e l’assoluta correttezza delle informazioni divulgate né che le informazioni o i dati risultino aggiornati. In qualità di affiliato Amazon, vitadacani.info può ricevere un modico compenso da Amazon, per gli eventuali acquisti idonei generati dai link presenti in questo articolo.

NEWS RECENTI

Torna in alto