fbpx

Calano gli abbandoni!

E’ stato un buon ferragosto per i nostri amici a 4 zampe: calano infatti del 56% rispetto al 2008 gli abbandoni di cani. Secondo i dati relativi alle entrate nei 100 canili monitorati dall’AIDAA (Associazione Italiana per la Difesa di Animali e Ambiente) e dalle segnalazioni ricevute dal telefono amico dell’Associazione Animalista, da inizio luglio fino al giorno di Ferragosto vi è stata una forte diminuzione degli ingressi nei canili. I cani entrati e rimasti in canile nell’estate 2009 fino ad oggi sono stati 4.500 rispetto ai 10.200 dello scorso anno. A cosa è dovuta la diminuzione? Sicuramente al microchip che ha permesso di ritracciare più di 1.700 proprietari di cani scappati e non abbandonati e altri 300 proprietari che avevano abbandonato i loro cani sulle autostrade italiane. In quest’ultimo caso si è potuto procedere alla loro denuncia per il reato di abbandono di animale. La situazione più grave per quanto riguarda gli abbandoni rimane il Sud, dove sono concentrati oltre il 65%. “Manca ancora un mese al termine della stagione estiva – dice Lorenzo Croce, presidente di AIDAA – e ovviamente i dati relativi alla forte diminuzione di abbandono sono ancora parziali, ma il trend positivo appare irreversibile”.

La diminuzione è comunque certamente dovuta anche ad una maggiore responsabilità e senso civico dei cittadini italiani, ad una maggiore divulgazione e informazione sui luoghi in cui si può andare in vacanza con il cane  senza difficoltà.

Leggi anche  Cane nato con sei zampe trova rifugio dopo essere stato abbandonato in un parcheggio

DISCLAIMER

Le informazioni esposte in vitadacani.info hanno uno scopo esclusivamente informativo, possono essere modificate oppure rimosse in qualsiasi momento, e, nel caso di informazioni di carattere veterinario o in ogni caso inerenti alla salute del cane, in nessun caso possono costituire e/o sostituire la formulazione di diagnosi e/o la prescrizione di trattamento medico veterinario. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo andare a sostituire il rapporto diretto tra il veterinario e il padrone del cane o la visita veterinaria, anche specialistica. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio veterinario e/o quello dei medici veterinari specialisti in merito a qualsiasi indicazione riportata nel sito stesso. Per l’uso di medicinali o di qualsiasi prodotto o servizio indicati nel sito è assolutamente necessario e assolutamente indispensabile consultare il proprio veterinario. In nessun caso il sito, il Direttore, l’Editore che lo gestisce, gli autori degli articoli e/o dei contenuti, né altre soggetti in qualsiasi modo connessi al sito, saranno responsabili di qualsiasi eventuale danno anche solo ipoteticamente collegabile all’uso dei contenuti e/o di informazioni presenti sul sito. Il sito non si assume alcuna responsabilità in merito al cattivo uso che gli utenti o i visitatori del sito potrebbero fare delle indicazioni, dei prodotti, dei servizi riportati nel sito stesso. Non è in alcun modo possibile garantire l’assenza di errori e l’assoluta correttezza delle informazioni divulgate né che le informazioni o i dati risultino aggiornati. In qualità di affiliato Amazon, vitadacani.info può ricevere un modico compenso da Amazon, per gli eventuali acquisti idonei generati dai link presenti in questo articolo.

NEWS RECENTI

Torna in alto