fbpx

Vivere col cane in città: Milano la più accogliente?

L'indagine condotta dall'Osservatorio Quattrozampeinfiera
Vivere col cane in città: milano
Immagine @vitadacani.info
Vivere col cane in città: milano
Immagine @vitadacani.info

Vivere col cane in città: Milano la più accogliente? Un’indagine condotta dall’Osservatorio Quattrozampeinfiera ha posto Milano al vertice delle città più accoglienti per gli amici a quattro zampe. Il 79% dei 9.000 intervistati, partecipanti alla manifestazione milanese, ha espresso la convinzione che la città lombarda sia l’ambiente ideale per gli animali domestici, superando il 75% di Roma e il 52% di Napoli. Dati, questi, che offrono una prospettiva dettagliata e positiva sulla relazione tra gli abitanti del capoluogo lombardo e i loro amici cani, evidenziando al contempo alcuni aspetti suscettibili di miglioramento.

Vivere col cane in città: Milano la più accogliente?

L’indagine ha rivelato che il 78% degli intervistati ha accesso a aree sgambamento per cani vicino a casa, ma la richiesta unanime è quella di migliorare l’illuminazione, l’attrezzatura e la suddivisione per taglia di questi spazi. La presenza occasionale di educatori per cani è stata suggerita per fornire consigli sulla gestione durante i momenti di libertà.

Nel contesto dei locali pubblici, oltre il 51% ha segnalato restrizioni significative alla presenza di cani, evidenziando la necessità di bilanciare la libertà degli animali con le esigenze della collettività. Solo il 41% ha confermato la presenza di asili per cani, suggerendo potenziali margini di miglioramento nei servizi dedicati alle emergenze e alle cure a breve termine.

L’accesso ai locali pubblici col cane: il parere dei milanesi

L’analisi ha rivelato che solo il 45% degli intervistati considera i ristoranti accessibili ai cani, sottolineando la necessità, per vivere col cane in città nel modo migliore, di aprire le porte a tutti gli amici a quattro zampe. Per quanto riguarda l’igiene degli animali, il 77% ha dichiarato di poter reperire negozi di toelettatura vicino a casa, indicando un crescente interesse per servizi di cura per gli animali domestici. Il 91% ha dichiarato di avere comodo accesso ai servizi veterinari.

Animali domestici: quanti italiani li hanno in casa? Tutti i dati Eurispes 2023

Per quanto riguarda la mobilità urbana, oltre l’86% degli intervistati ha confermato di utilizzare i mezzi pubblici con il proprio cane da compagnia, ma l’accesso ai supermercati è risultato limitato per solo il 18%, sottolineando le diverse politiche della grande distribuzione riguardo all’ingresso degli animali domestici nei propri ambienti.

Leggi anche  Cane adottato da casa di riposo per anziani: la commovente storia di Scout

In conclusione, l’indagine sottolinea l’importanza della pet-friendliness urbana e propone un quadro completo delle dinamiche tra gli abitanti di Milano e i loro animali domestici.

Vivere col cane in città: le richieste di Milano, Roma, Napoli

Le richieste comuni provenienti dagli intervistati di Milano, Roma e Napoli per favorire ulteriormente il vivere col cane in città paiono chiare:

  • Maggiori aree dedicate ai cani. La necessità di spazi dedicati ai cani per favorire l’attività fisica e la socializzazione.
  • Più attrezzature e migliore livello di pulizia e igiene. Installazione di fontanelle e cestini per le deiezioni per promuovere l’igiene pubblica e facilitare ulteriormente il vivere col cane nelle grandi città.
  • Accesso più esteso ai luoghi pubblici. Apertura di supermercati, musei e ristoranti a tutti i cani, indipendentemente dalla taglia, per promuovere l’inclusione nella vita cittadina.

DISCLAIMER

Le informazioni esposte in vitadacani.info hanno uno scopo esclusivamente informativo, possono essere modificate oppure rimosse in qualsiasi momento, e, nel caso di informazioni di carattere veterinario o in ogni caso inerenti alla salute del cane, in nessun caso possono costituire e/o sostituire la formulazione di diagnosi e/o la prescrizione di trattamento medico veterinario. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo andare a sostituire il rapporto diretto tra il veterinario e il padrone del cane o la visita veterinaria, anche specialistica. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio veterinario e/o quello dei medici veterinari specialisti in merito a qualsiasi indicazione riportata nel sito stesso. Per l’uso di medicinali o di qualsiasi prodotto o servizio indicati nel sito è assolutamente necessario e assolutamente indispensabile consultare il proprio veterinario. In nessun caso il sito, il Direttore, l’Editore che lo gestisce, gli autori degli articoli e/o dei contenuti, né altre soggetti in qualsiasi modo connessi al sito, saranno responsabili di qualsiasi eventuale danno anche solo ipoteticamente collegabile all’uso dei contenuti e/o di informazioni presenti sul sito. Il sito non si assume alcuna responsabilità in merito al cattivo uso che gli utenti o i visitatori del sito potrebbero fare delle indicazioni, dei prodotti, dei servizi riportati nel sito stesso. Non è in alcun modo possibile garantire l’assenza di errori e l’assoluta correttezza delle informazioni divulgate né che le informazioni o i dati risultino aggiornati. In qualità di affiliato Amazon, vitadacani.info può ricevere un modico compenso da Amazon, per gli eventuali acquisti idonei generati dai link presenti in questo articolo.

Torna in alto