fbpx

Tagliare le unghie al cane

Tagliare le unghie al cane in maniera corretta può evitare seri problemi alla sua salute
taglio delle unghie
Pixabay License
taglio delle unghie
Pixabay License

Tagliare le unghie al cane. Il cane di appartamento non riesce a consumare in maniera naturale le unghie. Questo avviene solo quando l’animale compie un adeguato e costante esercizio fisico e cammina su terreni duri e ruvidi. Può rendersi pertanto necessario controllare periodicamente la loro lunghezza. Tagliare le unghie al cane in maniera corretta potrà infatti evitare seri problemi alla sua salute.

Quando tagliare le unghie al cane?

Come capire quando tagliare le unghie al cane? Osserviamo il cane in movimento. Se camminando, le sue unghie fanno rumore a terra, significa che sono cresciute troppo e quindi vanno accorciate. La crescita a dismisura delle unghie potrebbe infatti causare l’incurvamento delle stesse al punto di penetrare nei polpastrelli, provocando dolore ogni volta che il cane appoggia la zampa a terra.

Come effettuare il taglio

Per un accurato taglio delle unghie esistono delle apposite tronchesine. Occorre però fare molto attenzione a non intaccare i vasi sanguigni presenti alla loro base. Per i cani che hanno le unghie di colore chiaro, basterà pertanto effettuare il taglio senza raggiungere la parte rosa sottostante, mentre per i cani che hanno le unghie di colore scuro, se non vogliamo rischiare il sanguinamento, potremo limitarci a tagliare appena la punta oppure rivolgerci ad un esperto, come ad esempio un medico veterinario o un centro di toelettatura. Oltre alle unghie delle dita, è bene tenere sotto controllo anche quelle dello sperone, in quanto oltre all’incurvamento verso l’interno, potrebbero essere causa di impiglio nei tessuti, siepi, cespugli, o altro, provocando dolorosi strappi o ferite.

Leggi anche  Come proteggere i cuscinetti del cane dal caldo dell'asfalto? La soluzione di Purina

Ecco alcuni modelli di tronchesine suggeriti dalla nostra redazione:

DISCLAIMER

Le informazioni esposte in vitadacani.info hanno uno scopo esclusivamente informativo, possono essere modificate oppure rimosse in qualsiasi momento, e, nel caso di informazioni di carattere veterinario o in ogni caso inerenti alla salute del cane, in nessun caso possono costituire e/o sostituire la formulazione di diagnosi e/o la prescrizione di trattamento medico veterinario. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo andare a sostituire il rapporto diretto tra il veterinario e il padrone del cane o la visita veterinaria, anche specialistica. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio veterinario e/o quello dei medici veterinari specialisti in merito a qualsiasi indicazione riportata nel sito stesso. Per l’uso di medicinali o di qualsiasi prodotto o servizio indicati nel sito è assolutamente necessario e assolutamente indispensabile consultare il proprio veterinario. In nessun caso il sito, il Direttore, l’Editore che lo gestisce, gli autori degli articoli e/o dei contenuti, né altre soggetti in qualsiasi modo connessi al sito, saranno responsabili di qualsiasi eventuale danno anche solo ipoteticamente collegabile all’uso dei contenuti e/o di informazioni presenti sul sito. Il sito non si assume alcuna responsabilità in merito al cattivo uso che gli utenti o i visitatori del sito potrebbero fare delle indicazioni, dei prodotti, dei servizi riportati nel sito stesso. Non è in alcun modo possibile garantire l’assenza di errori e l’assoluta correttezza delle informazioni divulgate né che le informazioni o i dati risultino aggiornati. In qualità di affiliato Amazon, vitadacani.info può ricevere un modico compenso da Amazon, per gli eventuali acquisti idonei generati dai link presenti in questo articolo.

Torna in alto