fbpx

Segnali di aggressività del cane: come riconoscerli, come comportarsi

Scopriamo come individuarli prima ancora che si manifestino
Segnali di aggressività del cane
Foto di 晓华 廖 da Pixabay
Segnali di aggressività del cane
Foto di 晓华 廖 da Pixabay

Segnali di aggressività del cane: come riconoscerli, come comportarsi. Negli ultimi anni, le notizie di episodi in cui alcuni cani si mostrerebbero aggressivi mordendo, sembrano in aumento. Ciò ribadisce l’importanza di educare i nostri amici a quattro zampe fin dai primi giorni, perché crescano equilibrati e ben socializzati. A questo scopo è molto importante imparare a decifrare il linguaggio del corpo del cane e a riconoscere gli eventuali, precoci segni di potenziale aggressività, al fine di prevenire morsi e lesioni. Andiamo dunque a scoprire in che modo possiamo capire i segnali, spesso sottili, dietro ai quali si potrebbe celare un cane stressato, spaventato o ansioso, al fine di prevenire qualsiasi episodio spiacevole e promuovere una convivenza armoniosa e sicura tra gli esseri umani e i nostri meravigliosi amici a quattro zampe.

Perché i cani mostrano aggressività?

Secondo la dott.ssa Kate Mornement, una rinomata comportamentista animale, membro del Board Certified Applied Animal Behaviourist (CAAB), i cani – secondo ciò che lei scrive nel suo profilo Instagram, manifestano comportamenti aggressivi quando si sentono stressati, spaventati o ansiosi riguardo a una particolare cosa o situazione. L’aggressività è un meccanismo di difesa che consente loro di ritardare o prevenire ciò che percepiscono come spiacevole o di aumentare la distanza tra loro e una minaccia. Fa parte di una risposta istintiva che comprende le modalità di combatti, fuggi o blocca.

Segnali di aggressività del cane: ciò che causa ansia nei cani

La paura e l’ansia nei cani possono derivare da una varietà di fattori, dipendendo dal loro livello di socializzazione, dalla storia di apprendimento e dalle esperienze vissute. Alcuni esempi comuni includono la presenza di cani o persone sconosciute, bambini, oggetti inanimati come auto, aspirapolvere o tagliaerba, nonché attività come jogging, ciclismo o skateboarding. Rumori forti e visite dal veterinario possono anche causare stress e ansia nei nostri amici a quattro zampe.

Cani di supporto emotivo: requisiti e normativa italiana

I segni precoci di aggressività da tenere d’occhio

Di solito, i cani mostrano segnali sottili di paura, ansia o disagio prima di passare a manifestazioni più evidenti di aggressività come ringhiare o mordere. È essenziale imparare a riconoscere questi segni precoci per prevenire situazioni pericolose. Secondo la dott.ssa Mornement, i segnali sottili includono sbattere le palpebre, leccarsi le labbra, sbadigliare, girare la testa, girare il corpo e allontanarsi. Questi sono modi in cui il cane comunica il suo disagio e il desiderio di terminare un’interazione.

Leggi anche  Rieducare il cane al riposo: i suggerimenti di Aldo La Spina

Per garantire la sicurezza nostra, del nostro cane e di chiunque altro è dunque fondamentale comprendere il comportamento dei nostri amici a quattro zampe. Imparare a riconoscere i segni sottili di aggressività nei cani ci consente di prevenire morsi e lesioni, promuovendo un ambiente armonioso e rispettoso. Mentre i proprietari dei cani devono assumersi la responsabilità di addestrare e socializzare i propri animali domestici, è anche importante sensibilizzare le persone su come interpretare il linguaggio del corpo dei cani. Solo attraverso la conoscenza e la comprensione potremo creare una comunità in cui persone e cani possano vivere felicemente e senza pericoli.

DISCLAIMER

Le informazioni esposte in vitadacani.info hanno uno scopo esclusivamente informativo, possono essere modificate oppure rimosse in qualsiasi momento, e, nel caso di informazioni di carattere veterinario o in ogni caso inerenti alla salute del cane, in nessun caso possono costituire e/o sostituire la formulazione di diagnosi e/o la prescrizione di trattamento medico veterinario. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo andare a sostituire il rapporto diretto tra il veterinario e il padrone del cane o la visita veterinaria, anche specialistica. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio veterinario e/o quello dei medici veterinari specialisti in merito a qualsiasi indicazione riportata nel sito stesso. Per l’uso di medicinali o di qualsiasi prodotto o servizio indicati nel sito è assolutamente necessario e assolutamente indispensabile consultare il proprio veterinario. In nessun caso il sito, il Direttore, l’Editore che lo gestisce, gli autori degli articoli e/o dei contenuti, né altre soggetti in qualsiasi modo connessi al sito, saranno responsabili di qualsiasi eventuale danno anche solo ipoteticamente collegabile all’uso dei contenuti e/o di informazioni presenti sul sito. Il sito non si assume alcuna responsabilità in merito al cattivo uso che gli utenti o i visitatori del sito potrebbero fare delle indicazioni, dei prodotti, dei servizi riportati nel sito stesso. Non è in alcun modo possibile garantire l’assenza di errori e l’assoluta correttezza delle informazioni divulgate né che le informazioni o i dati risultino aggiornati. In qualità di affiliato Amazon, vitadacani.info può ricevere un modico compenso da Amazon, per gli eventuali acquisti idonei generati dai link presenti in questo articolo.

Torna in alto