Vita Da Cani Magazine
mercoledì, Febbraio 1, 2023
HomeSalute del CaneLa congiuntivite del cane

La congiuntivite del cane

La prevenzione e il trattamento tempestivo sono fondamentali per evitare complicazioni

La congiuntivite nel cane.  La congiuntivite è un’infiammazione della congiuntiva, la membrana mucosa che riveste la parte interna delle palpebre e copre la parte anteriore dell’occhio. Questa condizione può essere causata da una serie di fattori, tra cui allergie, infezioni, corpi estranei, traumi o tumori. Quali sono i principali sintomi della congiuntivite nel cane? Esistono razze maggiormente predisposte a questo tipo di infezione?

La congiuntivite del cane: i sintomi

La congiuntivite è una delle condizioni oculari più comuni nei cani e può essere acuta o cronica. I sintomi possono variare a seconda della causa sottostante, ma i più comuni includono:

Arrossamento degli occhi. L’infiammazione della congiuntiva può causare un arrossamento degli occhi e un gonfiore delle palpebre.

Secrezione oculare. La congiuntivite può causare una secrezione oculare, che può essere chiara, gialla o verde e può essere accompagnata da un odore sgradevole.

Lacrimazione eccessiva. La congiuntivite può causare una lacrimazione eccessiva che può provocare anche macchie bagnate sulla peluria intorno agli occhi.

Irritazione e prurito. La congiuntivite può causare un’irritazione e un prurito, che può portare a grattarsi o strofinarsi gli occhi.

Dolore agli occhi. In casi gravi, la congiuntivite può causare dolore agli occhi, che può essere accompagnato da una sensibilità alla luce.

Ulcere corneali. in casi gravi, la congiuntivite può causare ulcere corneali, che possono portare alla perdita della vista.

Febbre. In casi di congiuntivite virale, può essere accompagnata da febbre.

Cambiamento della colorazione dell’occhio. In casi di congiuntivite cronica o causata da tumori può essere accompagnata da un cambiamento della colorazione dell’occhio.

La congiuntivite del cane
Foto di Arek Socha da Pixabay

La congiuntivite allergica

La congiuntivite allergica è causata da una reazione allergica a sostanze come polline, acari della polvere o cibo. I sintomi sono simili a quelli della congiuntivite non allergica, ma possono essere più intensi e accompagnati da altri sintomi come prurito e dermatite.

La congiuntivite batterica

La congiuntivite batterica è causata da batteri come Staphylococcus o Streptococcus. I sintomi sono simili a quelli della congiuntivite non batterica, ma possono essere accompagnati da una secrezione purulenta e un odore sgradevole.

La congiuntivite virale

La congiuntivite virale è causata da virus come i ceppi del Herpesvirus canino. I sintomi sono simili a quelli della congiuntivite non virale, ma possono essere accompagnati da febbre e dolore agli occhi.

Le razze predisposte alla congiuntivite

Alcune razze di cani sono più predisposte alla congiuntivite rispetto ad altre, a causa della loro conformazione anatomica o della loro predisposizione genetica. Ad esempio, i cani con occhi prominenti, come i Basset Hound, i Bulldog, i Shar Pei e i Pekingese, hanno una maggiore probabilità di sviluppare congiuntivite a causa della loro conformazione anatomica che li rende più suscettibili alle infezioni e alle lesioni oculari. Altri cani che sono particolarmente predisposti alla congiuntivite sono quelli con problemi di allergie come il West Highland White Terrier, il Shar Pei, il Bulldog Inglese, il Boxer e il Golden Retriever. Anche alcune razze di cani a pelo lungo, come il Cocker Spaniel e il Lhasa Apso, hanno maggiori probabilità di sviluppare congiuntivite a causa delle particelle di pelo che possono entrare negli occhi e causare irritazione.

La congiuntivite del cane
Foto di Couleur da Pixabay

La congiuntivite del cane: diagnosi e trattamento

La diagnosi di congiuntivite nel cane viene effettuata attraverso un esame oculare completo e può essere confermata attraverso esami come la coltura batterica, o la PCR (polymerase chain reaction), ossia una tecnica di laboratorio utilizzata per rilevare anche piccole quantità di DNA di un agente infettivo.

La terapia dipende dalla causa sottostante della congiuntivite. Per la congiuntivite allergica può essere prescritta una terapia antihistaminica e/o corticosteroide, per la congiuntivite batterica si utilizzano antibiotici topici o sistemici, per la congiuntivite virale si utilizzano farmaci antivirali.

Per prevenire la congiuntivite nel cane, è importante mantenere un ambiente pulito e privo di allergeni, evitare il contatto con animali malati e garantire che il cane riceva una dieta equilibrata e una adeguata igiene oculare.

In generale, è importante notare che tutti i cani possono sviluppare congiuntivite indipendentemente dalla loro razza, e che la prevenzione e il trattamento tempestivo sono fondamentali per evitare complicazioni e garantire la loro salute oculare.

Disclaimer

Le informazioni esposte in vitadacani.info hanno uno scopo esclusivamente informativo, possono essere modificate oppure rimosse in qualsiasi momento, e, nel caso di informazioni di carattere veterinario o in ogni caso inerenti alla salute del cane, in nessun caso possono costituire e/o sostituire la formulazione di diagnosi e/o la prescrizione di trattamento medico veterinario. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo andare a sostituire il rapporto diretto tra il veterinario e il padrone del cane o la visita veterinaria, anche specialistica. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio veterinario e/o quello dei medici veterinari specialisti in merito a qualsiasi indicazione riportata nel sito stesso. Per l’uso di medicinali o di qualsiasi prodotto o servizio indicati nel sito è assolutamente necessario e assolutamente indispensabile consultare il proprio veterinario. In nessun caso il sito, il Direttore, l’Editore che lo gestisce, gli autori degli articoli e/o dei contenuti, né altre soggetti in qualsiasi modo connessi al sito, saranno responsabili di qualsiasi eventuale danno anche solo ipoteticamente collegabile all’uso dei contenuti e/o di informazioni presenti sul sito. Il sito non si assume alcuna responsabilità in merito al cattivo uso che gli utenti o i visitatori del sito potrebbero fare delle indicazioni, dei prodotti, dei servizi riportati nel sito stesso. Non è in alcun modo possibile garantire l’assenza di errori e l’assoluta correttezza delle informazioni divulgate né che le informazioni o i dati risultino aggiornati. In qualità di affiliato Amazon, vitadacani.info può ricevere un modico compenso da Amazon, per gli eventuali acquisti idonei generati dai link presenti in questo articolo.

ti interesseranno anche...

ACCESSORI

ALTRE NEWS