fbpx

Il cane e l’ansia da separazione

Il cane e l'ansia da separazione, un disturbo comportamentale molto diffuso
Il cane e l'ansia da separazione
Immagine di Freepik
Il cane e l'ansia da separazione
Immagine di Freepik

Il cane e l’ansia da separazione. Siete alle prese con un cane che non vuole restare solo in casa? Appena varcate la soglia d’ingresso inizia ad abbaiare ripetutamente per la disperazione dei vostri vicini? Spesso un cane troppo attaccato al padrone può essere colto dal terrore di essere abbandonato. La causa? Potrebbe trattarsi della cosiddetta ansia da separazione, definizione che, come dichiara uno studio condotto nel 2000 dalla dottoressa Alessandra Scopelliti e dal dottor Pier Giovanni Bracchi dell’Università degli Studi di Parma, identifica tutti i fenomeni ansioso-frenetici o ripetitivi che compaiono quando i cani vengono lasciati da soli. L’ansia da separazione è un disturbo comportamentale del cane molto diffuso. Quali possono essere i sintomi e cosa possiamo fare per far fronte a questo problema?

Il cane e l’ansia da separazione: i sintomi

Un cane affetto da ansia da separazione potrebbe manifestare diversi sintomi, come ad esempio:

  • Comportamento distruttivo
  • Perdita di urina
  • Diarree
  • Abbaio eccessivo
  • Eccessiva salivazione
  • Irrequietezza

Cosa possiamo fare nel caso il nostro cane soffrisse di ansia da separazione?

I consigli

Ecco alcuni consigli che vi aiuteranno ad insegnare al cane a divenire più autonomo e restarsene buono buono in attesa del vostro rientro:

  • Quando siete in casa, non permettetegli di seguirvi continuamente. A volte, se necessario, lasciatelo in una stanza (luminosa e a temperatura adeguata) e chiudete la porta.
  • Abituatelo a rimanere da solo per pochi minuti al giorno, aumentando di volta in volta la durata vostra assenza.
  • Prima di lasciarlo da solo, se possibile, portatelo fuori facendolo camminare o meglio ancora correre. In questo modo si stancherà e vorrà tornare a casa per riposarsi.
  • Interrompete ogni attività di gioco almeno mezz’ora prima della vostra uscita.
  • Lasciategli qualcosa da rosicchiare o il suo gioco preferito, serviranno da passatempo.
  • Quando uscite, ignoratelo completamente. Niente saluti. Non parlategli nel tentativo di tranquillizzarlo; non servirà a nulla.
  • Al vostro rientro, ignorate le feste che vi farà. Non guardatelo e non occupatevi di lui. Poi, quando si sarà calmato, accarezzatelo e coccolatelo quanto volete.
Leggi anche  Pacemaker nel cane: quando si rende necessario e come funziona

È importante sottolineare che nei casi più gravi, l’ansia da separazione può diventare una vera e propria patologia e va pertanto curata associando alla terapia comportamentale, una terapia farmacologica. È quindi fortemente raccomandato rivolgersi al proprio medico veterinario che saprà affrontare la situazione nel miglior modo possibile.

DISCLAIMER

Le informazioni esposte in vitadacani.info hanno uno scopo esclusivamente informativo, possono essere modificate oppure rimosse in qualsiasi momento, e, nel caso di informazioni di carattere veterinario o in ogni caso inerenti alla salute del cane, in nessun caso possono costituire e/o sostituire la formulazione di diagnosi e/o la prescrizione di trattamento medico veterinario. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo andare a sostituire il rapporto diretto tra il veterinario e il padrone del cane o la visita veterinaria, anche specialistica. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio veterinario e/o quello dei medici veterinari specialisti in merito a qualsiasi indicazione riportata nel sito stesso. Per l’uso di medicinali o di qualsiasi prodotto o servizio indicati nel sito è assolutamente necessario e assolutamente indispensabile consultare il proprio veterinario. In nessun caso il sito, il Direttore, l’Editore che lo gestisce, gli autori degli articoli e/o dei contenuti, né altre soggetti in qualsiasi modo connessi al sito, saranno responsabili di qualsiasi eventuale danno anche solo ipoteticamente collegabile all’uso dei contenuti e/o di informazioni presenti sul sito. Il sito non si assume alcuna responsabilità in merito al cattivo uso che gli utenti o i visitatori del sito potrebbero fare delle indicazioni, dei prodotti, dei servizi riportati nel sito stesso. Non è in alcun modo possibile garantire l’assenza di errori e l’assoluta correttezza delle informazioni divulgate né che le informazioni o i dati risultino aggiornati. In qualità di affiliato Amazon, vitadacani.info può ricevere un modico compenso da Amazon, per gli eventuali acquisti idonei generati dai link presenti in questo articolo.

NEWS RECENTI

Torna in alto