fbpx

I cani possono ascoltarci anche mentre dormono? I dati di un studio

I sorprendenti risultati di uno studio ungherese

I cani possono ascoltarci anche mentre dormono? I dati di un studio. I cani ci sorprendono sempre più. Dalla loro straordinaria capacità di decifrare le nostre emozioni al loro complesso linguaggio, sembra non esistere un limite alle loro potenzialità cognitive. Ora, una nuova ricerca suggerisce che i nostri amici a quattro zampe possano addirittura ascoltarci nel sonno, mentre dormono.

I cani possono ascoltarci anche mentre dormono? I dati di un studio

Uno studio pilota condotto su 13 cani ha rivelato una scoperta affascinante: il cervello dei cani reagisce alle voci umane e canine durante il sonno, in modo simile a quando sono svegli. Questa importante scoperta è stata documentata in un articolo firmato dall’etologo Huba Eleőd dell’Università Eötvös Loránd e dal suo team di ricerca. Durante lo studio, i cani partecipanti sono stati collegati a dispositivi in grado di misurare le loro risposte cerebrali alle onde legate agli eventi esterni. Successivamente, sono stati esposti a vocalizzazioni di cani e umani mentre erano in stato di veglia, sonnolenza o dopo aver ottenuto il permesso di rilassarsi completamente e addormentarsi. Ogni suono è stato riprodotto allo stesso volume e della stessa durata, includendo guaiti, lamenti, ringhi, tosse, risate, sospiri e sbadigli. È importante notare che nessun suono negativo è stato utilizzato per evitare di disturbare i cani.

cani ascoltano nel sonno studio
Uno dei cani impiegati nello studio – Foto Huba Eleőd

I cani possono ascoltarci anche mentre dormono? I risultati dello studio

Anche durante il sonno non REM, i cani sembravano distinguere se un suono proveniva da un altro cane o da un essere umano. Ancora più sorprendente, erano in grado di percepire se l’emozione comunicata fosse positiva o neutra. Questa capacità è stata precedentemente dimostrata in alcuni primati, negli esseri umani e in alcune altre specie come per esempio i topi.

Leggi anche  Droni termici per la ricerca dei cani smarriti: la nuova rivoluzionaria tecnologia

Il sonno e la capacità di comprensione

La nostra capacità di comprendere durante il sonno dipende dallo stadio del sonno in cui ci troviamo e dal tipo di rumore che stiamo sperimentando. Ad esempio, persino nel sonno, il nostro cervello reagisce in modo diverso quando sentiamo il nostro nome rispetto ad altri suoni. Anche i cani dipendono dal sonno per consolidare i ricordi ed elaborare le emozioni. Il loro sonno è stato influenzato dalla loro domesticazione, assomigliando sempre più al nostro rispetto ad altre specie da laboratorio. Inoltre, l’età avanzata porta ai cani un sonno superficiale e interrotto, in maniera a quanto accade alle persone affette demenza.

I cani possono ascoltarci anche mentre dormono? Le conclusioni di Huba Eleőd

Mentre ulteriori ricerche sono necessarie per confermare detti risultati, questa scoperta si aggiunge alla lista crescente di somiglianze tra il sonno dei cani e quello umano. Eleőd e il suo team spiegano che questa ricerca sostiene l’uso dei cani nella ricerca neurobiologica comparativa, sottolineando che l’uso di un paradigma ERP (dall’inglese Event-Related Potential, Potenziale Evento Correlato, è – si legge su Wikipedia- è una risposta cerebrale misurabile, che si forma direttamente come risultato di un pensiero oppure di una percezione) non invasivo è la via più praticabile per studiare l’elaborazione degli stimoli vocali durante il sonno.

DISCLAIMER

Le informazioni esposte in vitadacani.info hanno uno scopo esclusivamente informativo, possono essere modificate oppure rimosse in qualsiasi momento, e, nel caso di informazioni di carattere veterinario o in ogni caso inerenti alla salute del cane, in nessun caso possono costituire e/o sostituire la formulazione di diagnosi e/o la prescrizione di trattamento medico veterinario. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo andare a sostituire il rapporto diretto tra il veterinario e il padrone del cane o la visita veterinaria, anche specialistica. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio veterinario e/o quello dei medici veterinari specialisti in merito a qualsiasi indicazione riportata nel sito stesso. Per l’uso di medicinali o di qualsiasi prodotto o servizio indicati nel sito è assolutamente necessario e assolutamente indispensabile consultare il proprio veterinario. In nessun caso il sito, il Direttore, l’Editore che lo gestisce, gli autori degli articoli e/o dei contenuti, né altre soggetti in qualsiasi modo connessi al sito, saranno responsabili di qualsiasi eventuale danno anche solo ipoteticamente collegabile all’uso dei contenuti e/o di informazioni presenti sul sito. Il sito non si assume alcuna responsabilità in merito al cattivo uso che gli utenti o i visitatori del sito potrebbero fare delle indicazioni, dei prodotti, dei servizi riportati nel sito stesso. Non è in alcun modo possibile garantire l’assenza di errori e l’assoluta correttezza delle informazioni divulgate né che le informazioni o i dati risultino aggiornati. In qualità di affiliato Amazon, vitadacani.info può ricevere un modico compenso da Amazon, per gli eventuali acquisti idonei generati dai link presenti in questo articolo.

Torna in alto