lunedì, Agosto 15, 2022
HomeNewsRed carpet per il cane interprete di "Hachiko: A Dog's Story"

Red carpet per il cane interprete di “Hachiko: A Dog’s Story”

hachiPresentato oggi a Roma al festival del Film, la storia di “Hachiko: A Dog’s Story”. Ai due interpreti: Richard Gere e il cane di razza Akita è stato riservato il red carpet  per la sfilata davanti a fotografi e  giornalisti. Appassionato di animali, Richard Gere rivela che in fondo questo film l’ha fatto per il suo cane e per il figlio che oggi ha nove anni.”Il film parla di una storia semplice, la sfida è stata proprio di fare un film semplice, tanto quanto lo è la storia. Di fatto abbiamo lavorato col montaggio per renderla quanto più semplice possibile. È quasi un film muto. Volevo realizzare un film che fosse come quando si racconta una storia intorno al falò. È una storia vera, su un rapporto straordinario tra un cane e il suo padrone. Parla della forza della vita, è una storia spirituale, senza tempo senza inizio e senza fine, una fiaba per bambini e adulti, è una di quelle storie che entrano dentro di noi, misteriosamente, con una forza interna. Anch’io ho pianto come un bambino leggendo lo script, ero entusiasta della storia. La raccontavo ai miei amici e piangevo. La forza, la potenza della storia è un mistero. Ha anche fare con l’accettazione, pazienza, amore compassione, cose che rappresentano quello che siamo veramente. Noi non siamo il lavoro che facciamo, il taglio di capelli, i vestiti eleganti, ma la forza misteriosa che anima il nostro amore. È una storia che funziona a livello inconscio”.

L’attore continua dicendo: “È una storia d’amore. Le persone hanno quasi paura a parlarne in questi termini e parlano di amicizia ma è amore (..) Abbiamo preso la decisione consapevole di non addestrare il cane che ha partecipato alle riprese. Solo qualche accorgimento per due o tre scene, ma poi abbiamo creato un ambiente di fiducia in cui il cane si sentisse a suo agio. Abbiamo lavorato col lui e consentito che succedesse qualcosa di magico, a volte non succedeva nulla. Era come lavorare con un bambino, poteva uscire fuori qualcosa di magico sempre. Siamo stati fortunati nel cogliere la magia che naturalmente veniva fuori”.

Vedi post precedente La commovente storia di Hachiko

Fonte: Leggo Gossip

ti interesseranno anche...

ACCESSORI

ALTRE NEWS