fbpx

Cane nascosto in un dipinto di Picasso. La scoperta al Gugghenheim Musem di New York

Si ipotizza che l'artista lo abbia coperto perché non rubasse la scena
Cane nascosto in un quadro di Picasso
Le Moulin de la Galette
Cane nascosto in un quadro di Picasso
Le Moulin de la Galette

Cane nascosto in un quadro di picasso. Il Gugghenheim Musem di New York scopre un piccolo cane nascosto in un dipinto di Pablo Picasso. Curiosa scoperta al Guggenheim Museum di New York: sotto la superficie di un dipinto di Pablo Picasso è nascosto un piccolo cane. L’immagine del cagnolino con un fiocco rosso è stata rivelata dagli esperti del museo durante un’analisi tecnica del dipinto intitolato “Le Moulin de la Galette” realizzato da Picasso nel 1900, all’età 19 anni. Il quadro, che è parte di una mostra inaugurata venerdì scorso al Guggenheim, raffigura una scena ambientata nell’omonimo locale parigino, una famosa sala da ballo dipinta anche da altri grandi artisti quali Pierre-Auguste Renoir, Vincent Van Gogh e Henri de Toulouse-Lautrec. Nella scena si vedono coppie di persone che ballano indossando eleganti cappelli, dipinti con veloci pennellate. In primo piano compaiono tre figure femminili sedute attorno a un tavolo.

Cane nascosto in un quadro di Picasso: la scoperta

Gli studi condotti dal Guggenheim Museum idi New York n collaborazione con gli esperti del Metropolitan Museum of Art e della National Gallery of Art di Washington, D.C., hanno tuttavia svelato la presenza di un quarto ospite, coperto da un sottile strato d vernice scura: un simpatico, vivace cagnolino.

Utilizzando la fluorescenza a raggi X, una tecnica di imaging che mappa gli elementi chimici in un dipinto, i tecnici sono tuttavia riusciti a generare un’immagine di come il cane appariva originariamente.

Cane nascosto in un quadro di Picasso
L’area in cui è stato scoperto il cagnolino nascosto

Il cane, sostengono i tecnici del museo, sembra assomigliare molto a un Cavalier King Charles spaniel. Secondo Julia Barten, Senior Painting Conservator and Associate Director of Conservation Affairs del Gugghenheim Museum, Picasso potrebbe aver scelto di rimuovere il cane dalla scena – si legge dal sito della CNN – perché potrebbe aver considerato il suo volto vivace e il fiocco accattivante troppo distoglienti. “Avrebbe rubato la scena”, ha dichiarato Barten alla CNN. “Coprire il cane -aggiunge- permette di osservare più attentamente tutte le altre meravigliose figure nella composizione e di sperimentare lo spazio in modi diversi”.

Leggi anche  Almo Nature a Padova per Quattrozampeinfiera con l’elefante, simbolo della minaccia alla biodiversità

Secondo lo studio, Picasso ha apportato altre modifiche al lavoro in questione, cancellando tra l’altro una sedia vuota e modificando anche una coppia che balla. “La modifica dei dipinti è diventata una pratica regolare di Picasso”, ha concluso Barten, specificando che Le Moulin de la Galette è ora considerato uno dei primi esempi di tale pratica.

DISCLAIMER

Le informazioni esposte in vitadacani.info hanno uno scopo esclusivamente informativo, possono essere modificate oppure rimosse in qualsiasi momento, e, nel caso di informazioni di carattere veterinario o in ogni caso inerenti alla salute del cane, in nessun caso possono costituire e/o sostituire la formulazione di diagnosi e/o la prescrizione di trattamento medico veterinario. Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo andare a sostituire il rapporto diretto tra il veterinario e il padrone del cane o la visita veterinaria, anche specialistica. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio veterinario e/o quello dei medici veterinari specialisti in merito a qualsiasi indicazione riportata nel sito stesso. Per l’uso di medicinali o di qualsiasi prodotto o servizio indicati nel sito è assolutamente necessario e assolutamente indispensabile consultare il proprio veterinario. In nessun caso il sito, il Direttore, l’Editore che lo gestisce, gli autori degli articoli e/o dei contenuti, né altre soggetti in qualsiasi modo connessi al sito, saranno responsabili di qualsiasi eventuale danno anche solo ipoteticamente collegabile all’uso dei contenuti e/o di informazioni presenti sul sito. Il sito non si assume alcuna responsabilità in merito al cattivo uso che gli utenti o i visitatori del sito potrebbero fare delle indicazioni, dei prodotti, dei servizi riportati nel sito stesso. Non è in alcun modo possibile garantire l’assenza di errori e l’assoluta correttezza delle informazioni divulgate né che le informazioni o i dati risultino aggiornati. In qualità di affiliato Amazon, vitadacani.info può ricevere un modico compenso da Amazon, per gli eventuali acquisti idonei generati dai link presenti in questo articolo.

NEWS RECENTI

Torna in alto