venerdì, Dicembre 9, 2022
HomeNewsIl pacemaker per il cane

Il pacemaker per il cane

NahaniFinalmente anche in Italia i nostri amici a 4 zampe possono giovarsi della tecnologia ed essere aiutati, anche nelle patologie più gravi del cuore, grazie all’impianto del pacemaker. I cani affetti da sindrome del Seno Cardiaco Malato e da blocchi atrioventricolari, alla base della sincope, possono tornare a correre felici grazie ad un centro italiano specializzato: la Clinica Veterinaria Malpensa di Samarate nella quale è possibile l’impianto di pacemaker utile per risolvere molte delle malattie e disfunzioni cardiache più severe.

Le bradiaritmie e le tachicardie sopraventricolari e ventricolari nel cane sono le cause aritmiche più comunemente all’origine della sincope, cioè della perdita globale di coscienza, caratterizzata da caduta improvvisa, con lingua pallida, perdita di urina e, solo dopo la caduta, contrazioni degli arti, il tutto con una durata solitamente inferiore ai 15 secondi. Le razze Schnauzer nano e West Highland White terrier sono le più ‘sensibili’ alla sincope. In questi ultimi anni una particolare tipologia di pacemaker (biventricolare) è  utilizzata in soggetti affetti da fibrillazione atriale refrattaria alla terapia farmacologica. L’impianto di pacemaker endocardico non è ovviamente privo di rischi trattandosi di un’operazione chirurgica delicata, ci possono essere complicanze intra e post operatorie ma una volta impiantato il pacemaker è permanente e prevede, successivamente, controlli ogni sei mesi.

Nella Clinica Malpensa grazie all’equipe guidata dal Dr. Santilli, già presidente della Società Italiana di Cardiologia Veterinaria, è stato anche attivato un laboratorio di elettrofisiologia che consente, mediante l’utilizzo di diversi presidi, di svolgere interventi diagnostici e terapeutici per le malattie del cuore. Ovvero attraverso il sito www.ecgontheweb.com è possibile la lettura 24 ore su 24 di tracciati elettrocardiografici e monitoraggi Holter on-line grazie ad esperti in campo aritmologico. Il servizio consente infatti, ai medici veterinari iscritti, di ottenere a distanza, la refertazione e le indicazioni terapeutiche entro 24 ore dall’invio del tracciato elettrocardiografico oppure, nel caso in cui sussista un’urgenza segnalata, entro due ore.

Nella foto in alto a sinitra la lupa Nahani che soffre della sindrome del seno malato associata a disturbi della conduzione atrioventricolare. “Di notte, il cuoricino di Nahani raggiungeva a stento i 21 battiti al minuto” dice Tessa la sua padroncina. Dopo lunghe visite Tessa decide di ascoltare il consiglio della sua veterinaria e di rivolgersi alla Clinica Malpensa dove Nahani viene sottoposta ad intervento per l’impianto del pacemaker. Dopo una breve convalescenza trascorsa in clinica, una cura di antibiotici per scongiurare infezioni e una sorta di fasciatura che le impediva di muovere il collo verso sinistra (per fare in modo che gli elettrodi del pace maker si ancorassero alla perfezione alle pareti cardiache) Nahani è tornata a casa. Ora la lupetta ha tolto anche la speciale fasciatura e si può muovere liberamente. Non può, però, portare il collare proprio perché il pace maker è situato nella parte destra del collo e, per passeggiare, deve ricorrere alla pettorina.

La Clinica Veterinaria Malpensa di Samarate è un fiore all’occhiello nel settore della cardiologia veterinaria internazionale e un vanto per il nostro Paese, grazie al lavoro di medici esperti e all’uso di attrezzature all’avanguardia, oggi molti cani come Nahani possono avere una lunga aspettativa di vita e possono contare soprattutto su una qualità ottimale.

Per eventuali informazioni specifiche di tipo medico vi preghiamo di rivolgervi direttamente alla clinica o a veterinari esperti.

Articolo precedente
Prossimo articolo
ti interesseranno anche...

ACCESSORI

ALTRE NEWS