Home Cani e Sport Dog Trekking: l’uomo, il cane e la natura!

Dog Trekking: l’uomo, il cane e la natura!

24
131

roby-e-maggie2Il Dog Trekking è uno sport che si può praticare con il proprio cane in mezzo alla natura. E’ una disciplina sportiva adatta a ogni tipo di cane, indipendentemente dalla razza. Come si pratica il Dog Trekking? Occorre innanzitutto un buon guinzaglio (da evitare quelli di tipo allungabile) che dovrà essere agganciato da una parte, alla pettorina con cui sarà imbragato l’animale,  e dall’altra, alla cintura indossata dal conduttore;  dopodiché….SI PARTE! Naturalmente, all’inizio le uscite saranno semplici poi man mano che verranno appresi i comandi e si sarà rafforzato il legame tra cane e padrone, potranno essere affrontati percorsi più difficili. Dove praticare il Dog Trekking? Beh, a voi la scelta…io l’ho provato questa estate, con Maggie la mia adorata beagle, sulle splendide Dolomiti della Val di Fassa e… vi lascio immaginare! Per me che amo il trekking è stato davvero meraviglioso. Qui,si possono trovare proposte di itinerari e sentieri per escursioni e trekking nella Val di Fassa:  Val di Fassa – Montagna e Trekking.

24 Commenti

  1. Anche io l’ho sperimentato quest’anno ma purtroppo non ho potuto portare il mio cucciolone, ero con il cane di un amico… è davvero un’esperienza splendida! Infatti mi sono già ripromesso di tornarci l’anno prossimo insieme al mio fedele compagno di avventure.

  2. ciao, cercavo in internet proprio su quest’argomento e sono finito quì, mi suggerisci un modo per legare il guinzaglio al corpo, esiste una cintura apposita vero? sai dove si può trovare ?….grazie e ciao

  3. QUesta estate ho portato tutti e tre i quadrupedi in Alta Badia. E’ stato uno spettacolo. Abbiamo fatto passeggiate ed escursioni decisamente più toste con molti dislivelli.
    Per il guinzaglio, suggerisco fune da alpinismo con moschettone ultraleggero per l’aggancio alla pettorina. Dall’altra parte un bel nodo per fare la maniglia.

  4. volevo informazioni su questa attività, ho due golden retriever ma forse non è una razza molto indicata per percorsi di montagna per via della displasia, cosa pensate a tal proposito?

  5. Il Dog trekking è uno sport davvero entusiasmante per gli amanti della natura e degli animali, e contribuisce a creare un legame speciale ed unico con il proprio cane. Esistono diversi gradi di difficoltà per cui si può iniziare a praticare questa splendida disciplina con tutta tranquillità sempre che il cane sia in buona salute, per cui per il problema della displasia, penso sia il caso di chiedere consiglio al veterinario.
    Sul sito http://www.dogtrekking.it si possono trovare informazioni in merito ai comandi utilizzati dal musher, attrezzature, itinerari. Un Team di esperti è a disposizione per eventuali chiarimenti.

  6. Ho un pastore tedesco, adoriamo passeggiare, ma purtroppo le poche amiche che ho col cane sono molto pigre soprattutto perchè avendo cani di taglia piccola ritengono sia sufficente l’uscita sotto casa, quindi spesso mi trovo sola a passeggiare, ma a volte vorrei farlo in compagnia di altri amanti delle passeggiate, dei cani e della natura, come si possono trovare guppi che orgaizzano “scampagnate” di questo genere? Sono di Milano.

  7. per Stefania: anch’io adoro il dog-trekking (che ho sempre praticato con i miei siberian husky) ed anch’io ora ho un pastore tedesco di 21 mesi che sto allenando per la montagna! io sono di brescia perciò non sono molto distante e potremmo organizzare delle belle uscite nella nostra val camonica!

  8. Io faccio dog-trekking da poco con le mie due rottweiler e il maschio mix leonberger e devo dire che sia a noi che a loro piace tantissimo!!
    per la piccola rott che ha la displasia è stata anche un toccasana perchè a dispetto di tutti quelli che la volevano operare o tenere ferma il più possibile, iniziando a fare dog-treking ha rinforzato molto la muscolatura posteriore e ora non ha più dolori e finalmente la vedo correre felice per i boschi e le montagne…

  9. Ciao, anche io adoro il dog trekking..ho una meticcia simil dalmata di 6 anni di cui 4 passati in canile..povera!!! è molto dolce ma non molto affidabile con gli altri cani, e da amante di montagna e cani, non potevo rinunciare a portarla con me! ovviamente per i primi mesi ho dovuto abituarla alle passeggiate in pianura,sempre + lunghe..poi man mano che la sua muscolatura si rinforzava ho iniziato a farle fare qualche breve escursione in montagna.
    Quando giro nei prati vicino casa la lascio spesso libera di correre e sfogarsi, ma sui sentieri la tengo sempre al guinzaglio per evitare problemi con gli altri cani che incontro.. da qui è nato il dog trekking (anche se no la lego in vita per sicurezza perchè puoò capitare che strattoni,soprattutto in discesa). Probabilmente aducandoli a questa attività sin da piccoli ci sono meno problemi.

  10. Salve ho una Golden Retriver di 4 anni e mi piacerebbe molto
    riuscire a fare qualche bella passaggiata insieme ad altri cani e relativi
    padroni fare quindi il dog trekking ma sulla zona di Firenze non riesco
    a trovare “possibilita” sembra che non ci siano organizzazioni che
    si interessano di questa specialita’

  11. sì, sarebbe bello ci fossero delle organizzazioni a cui far riferimento anche per studiare insieme degli itinerari o rivivire escursioni già collaudate da altri cinofili. come possiamo organizzarci?

  12. Salute a tutti!
    Sto seguendo il discorso e mi piacerebbe molto far parte di qualche iniziativa con il mio Pastore Tedesco di 8 anni. Siamo stati unità cinofila della protezione civile,ora il cagnazzo è in pensione, andiamo in bicicletta viaggiamo con mio marito e il camper, e vorremmo incontrare altri appassionati dell’aria aperta.
    Siamo di Varese.
    Ciao e spero di sentirvi!! ^_____________^

  13. Ciao Alessandra,
    da poco sul sito sbkitalia.net trovi una sezione dedicata agli eventi, segnaliamo solo quelli a cui siamo presenti anche noi con o senza i nostri cani. Se interessa è un bel modo per conoscere altri appassionati di dogtrekking e di imparare camminando assieme in mezzo alla natura.

    Solitamente vengono accettate tutte le razze.
    Sicuramente, alle escursioni del 22|25 aprile e del 7|8 maggio sono aperte a tutte le razze.

    Di Varese?!?! Anche noi!

    Un saluto a tutti, ciao

  14. ciao marco..io col mio meticcio preso al canile all’eta di 6 anni(5 passati in canile)senza nessuna educazione l’ho portato immediatamente con me dopo allenamento nei parchi di roma,ho fatto il giro ad anello dei monti sibillini,l’unico problema era la notte nei rifugi che doveva dormire fuori x che era vietato entrare..ma devo dire che è stata un’esperienza bellissima,ora come posso lo porto con me ad ogni escursione e questa estate vorrei portarlo in qualche alta via..un saluto a tutti..

  15. Ciao a tutti…Avrei bisogno di sapere se esiste un sito dove sono segnati i posti dove non si può praticare il dogtrekking…vorrei andare nelle zone francesi del colle del moncenisio,dove c’è la grande diga.
    Da lì ci sono delle bellissime escursioni che ho già fatto senza il mio cane (perchè non lo avevo ancora)..adesso vorrei ripercorrerle con la mia cucciolona…
    Ho fatto delle grandi ricerche,ma più di una volta,mi sono trovata il cartello di divieto di accesso totale ai cani con il mio zaino in spalla e tutto pronto per partire….un’esperienza terribile e deprimente…Così chiedo a qualcuno se sà aiutarmi!

  16. Buongiorno a tutti,
    Vivo in provincia di Savona, ho esperienza di dog-trekking da oltre 7 anni in quasi tutti i percorsi locali. C’è qualche ligure da condividere passeggiate ed esperienze?

    • Anch’io sono di Roma e mi piacerebbe partecipare a qualche iniziativa. Ho un meticcio simil belga di quasi due anni.

  17. io sono di milano, ho 36 anni ed un dobermann di quasi tre anni, maschio ma assolutamente sotto controllo se con altri maschi non aggressivi…é la mia razza in tutti i sensi, il terzo cane che ho e chi li conosce al di fuori degli stereotipi falsissimi che girano sa che cani meravigliosi siano.Mi piace moltissimo passeggiare con lui nei parchi vicino milano (o quando non ho troppo tempo anche semplicemente ritagliandomi percorsi veloci di qualche km tra le cave e bosco in città), o scegliendo itinerari più lunghi nel verde appena posso. Devo dire che ilmio non è vero e proprio dog trekking perchè non lo imbrago mai ma lo lascio libero, aiutandolo con comandi quando c è da superare qualche ostacolo…sono più escursioni in libertà, dalle quali amando moltissimo la natura spesso ritorno con vari animaletti feriti o debilitati (il mio cane ha un istinto di caccia fortissimo e fa ricerca, per fortuna non uccide nè insegue la fauna locale ma se c è qualche animale in difficoltà lo trova e lo segnala). Ovviamente mi tocca recuperarli, curarli (sono appassionata di veterinaria ed etologia) e reimetterli in natura senza farli imprintare. Mi piacerebbe ogni tanto condividere questa passione con qualche persona amante come me, e di milano, anche semplicemente a bosco in città.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Digita il tuo nome

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.