mercoledì, Agosto 17, 2022
HomeNewsCani come agenti carcerari: scovano telefoni cellulari.

Cani come agenti carcerari: scovano telefoni cellulari.

cane_cellulareOrmai siamo abituati a grandi prestazioni da parte dei nostri amici a quattro zampe: li vediamo lavorare negli aeroporti e nelle stazioni accanto ai poliziotti e ai finanzieri, li ritroviamo nelle corsie degli ospedali per la pet therapy, collaborano con i vigili del fuoco per salvare persone sotto le macerie, sotto le slavine, in mare ecc. insomma i nostri cani sono preziosi collaboratori senza dei quali molti salvataggi non sarebbero possibili e molti criminali sarebbero ancora in circolazione. Sembra però che le bestiole possano ancora essere d’aiuto e siano efficaci collaboratori all’interno delle carceri dove, accanto alle guardie carcerarie vengono chiamati a scovare i telefoni cellulari che, spesso per le loro piccole dimensioni sfuggono ai controlli del metal detector. E’ inutile sottolineare la pericolosità del cellulare nelle mani del detenuto: con il cellulare è possibile organizzare un’evasione, minacciare, dare ordini agli esterni ecc. La Virginia è stato il primo stato negli USA ad ‘assumere’ gli amici dell’uomo per “annusare” i cellulari, seguito da California, Maryland e Pennsylvania. I cani sono stati addestrati a individuare quattro odori, unici, associati con i telefoni cellulari e le loro componenti. L’ha spiegato Kenny Vance, trainer al Corrections Department degli Stati Uniti, ma i cani possono addirittura individuare batterie e carica batterie. Il mercato dei cellulari, all’interno delle carceri, sta diventato un mercato proficuo: i prezzi vanno dai 400 agli 800 dollari, sono anche più ricercati (e costosi) della droga e sono introdotti, generalmente dai visitatori dei detenuti, ma anche da chi ha rapporti di lavoro con l’istituto di pena. Per dare una idea del problema, nel 2008 in California, che è lo stato degli USA con il più grande sistema carcerario, sono stati confiscati 2.800 telefoni cellulari, il doppio rispetto all’anno precedente.

ti interesseranno anche...

ACCESSORI

ALTRE NEWS