Cos’è l’Agility Dog? Intervista all’istruttore Francesco Boari

Conosciamo meglio uno dei più avvincenti sport che si praticano con il cane

Cos'è l'Agility Dog? Intervista all'istruttore Francesco Boari
Cos'è l'Agility Dog? Intervista all'istruttore Francesco Boari

Cos’è l’Agility Dog? Come si pratica? Quali sono i cani più adatti alla pratica di questo sport che vede giocosamente impegnati, insieme, il cane e il proprio conduttore?

Risponde a queste e altre domande Francesco Boari, istruttore di Agility Dog, addestratore cinofilo, presidente di AnconAgility e autore del libro ABC Agility (MarcoTraferri Editore)

Cos’è l’Agility Dog?

L’Agility Dog è, tecnicamente uno sport cinofilo in cui il cane deve superare un percorso a ostacoli senza commettere errori e nel più breve tempo possibile, eseguendo i comandi del conduttore. È un’attività nella quale il binomio uomo-cane raggiunge la massima intesa e la massima cooperazione.

Quali cani vi possono partecipare?

Tutti i cani possono partecipare a patto che godano di buona salute. Un’attività agonistica intensa è sconsigliata a cani con il tronco oblungo come per esempio il bassotto.

In che modo il cane viene addestrato all’Agility Dog?

Il cane viene addestrato all’Agility gratificandolo con gioco o cibo a seguito di ogni esercizio superato con buon esito. Non si deve mai avere fretta e mai forzare il cane se è stanco. Al cane deve arrivare il messaggio che per lui l’Agility è il massimo del divertimento.

Quali sono le razze più adatte a praticare l’Agility Dog?

Le razze che eccellono in questo sport sono il Border Collie e il Pastore Belga Malinois per la categoria Large. Nelle altre categorie Shetland, Jack Russell e Barboncino la fanno da padrone.

Cos'è l'Agility Dog? Intervista all'istruttore Francesco Boari
Cos’è l’Agility Dog? Intervista all’istruttore Francesco Boari

In che modo il rapporto cane-conduttore trae beneficio dal praticare l’agility?

Il rapporto cane conduttore è tutto impostato sulla gratifica del gioco, in pratica cane-conduttore giocano e giocando si divertono insieme, tanto che per il cane questo rapporto assume un valore assoluto più di qualsiasi altra distrazione

Da quanto tempo lei pratica l’Agility Dog?

Ho scoperto l’agility per caso venti anni fa durante l’expo di ancona in cui venivano organizzate le prime gare nazionali, mi sono appassionato facendo stage in giro per l’Italia e sedici anni fa ho cominciato a praticarla con il mio border collie Batida.

Quali suggerimenti si sentirebbe di dare a chi volesse iniziare a praticare l’Agility Dog?

Il suggerimento da dare in realtà è uno solo: giocate tanto col vostro cane e divertitevi. Se il cane con voi si diverte farà qualsiasi cosa gli chiediate.

Cos’è l’Agility Dog? Intervista all’istruttore Francesco Boari

Con quale criterio selezionare il centro di addestramento?

Il mondo della cinofilia è particolare. Chiunque può inventarsi istruttore, basta recintare un campo. Ho visto parecchi cani rovinati da addestratori incompetenti. In realtà verificare se in un centro l’addestratore è sufficientemente professionale basta chiedere una dimostrazione di quello che sa fare col proprio cane. Se non è in grado di far nulla col proprio cane figuriamoci con quelli degli altri.

Prima dell’Agility Dog è bene iscriversi col proprio cane a un corso di Obbedienza?

Sì, prima di accedere al corso di Agility è fondamentale intraprendere un corso di Obbedienza basato sul cosidetto metodo gentile. Prima di imparare i vari ostacoli il cane deve instaurare un ottimo rapporto col suo amico uomo. Oltre ad apprendere i vari comandi di seduto, terra e resta e a avere una buona condotta al piede e al guinzaglio, deve sopratutto imparare a non perdere mai d’occhio il suo compagno di vita.