Pericolo Filaria: come proteggere il cane

Filaria
Filaria

Arrivano le zanzare. Arriva la temutissima Filaria. Scopri come proteggere il tuo cane dal pericoloso parassita.

Stanno arrivando le zanzare, un pericolo da non sottovalutare per i nostri amici a 4 zampe. Tramite una semplice puntura, la zanzara può trasmettere al cane la filaria (Dirofilaria Immitis), un grosso verme responsabile della filariosi cardio-polmonare. Il parassita, che può raggiungere una lunghezza fino a 30 cm, una volta infettato l’animale, spesso si posiziona nell’atrio e nel ventricolo destro del cuore e nelle arterie polmonari.

COME AVVIENE IL CONTAGIO

Il contagio avviene esattamente in quest’ordine:

  • La zanzara punge un cane malato e risucchia le larve della filaria. Le larve diventano infestanti nel corpo dell’insetto nel giro di 3 settimane circa.
  • La stessa zanzara punge un cane sano trasmettendogli le larve infestanti. Nell’arco di 50-70 giorni le larve si posizionano nel torace del cane continuando ad evolversi.
  • Dopo 70-110 giorni le larve diventano adulte e finiscono con l’occupare la loro posizione definitiva, ossia i vasi sanguigni e il cuore del cane.

I SINTOMI

Inizialmente i sintomi della filariosi non sono evidenti ma con il passar del tempo, man mano che le larve mutano il loro stato, possono essere i seguenti:

  • Astenia
  • Difficoltà respiratoria
  • Diminuzione dell’appetito
  • Insufficienza cardiaca
  • Edema polmonare

LA PREVENZIONE

La prevenzione è fondamentale e va effettuata, ogni anno nel periodo in cui iniziano a comparire le zanzare, dal Medico Veterinario che provvederà a somministrare al cane, mensilmente o in un’unica soluzione, dei farmaci specifici.

In ogni caso, prima di procedere con la profilassi, egli potrà eseguire un test del sangue per stabilire eventuali infestazioni di filaria.

Per maggiori informazioni potete consultare il sito www.filaria.it