Il “cane da ascolto”

tony_nevettNasce negli USA il progetto “Reading Education Assistance Dog” ovvero l’ultilizzo di “cani da ascolto” che non devono fare nulla se non stare accanto a bambini che hanno difficoltà nella lettura.

Il progetto è stato attivato anche in Inghilterra nella scuola primaria di Oakhill, a Tamworth, nello Staffordshire e dimostra che il cane rafforza la stima (nei bambini) per leggere a voce alta perché il cane non esprime giudizi. Tony Nevett, laureato in “terapia assistita dagli animali” ha potuto studiare gli effetti positivi che possono avere i nostri amici a quattro zampe sui giovani lettori. “Il cane non li giudica e non ride di loro – sottolinea Tony Nevett- è giusto uno strumento. I bambini non si rendono conto che stanno leggendo, un esercizio che magari non hanno la sicurezza di fare in classe. Alcuni studenti mostrano a Danny (un levriero che ha aiutato Tony Nevett nella sperimentazione) anche le foto di ciò che stanno leggendo.”