Al cane piace viaggiare?

cane-in-autoPremesso che al cane piace tutto ciò che lo fa stare a stretto contatto con il suo padrone, credo che sia ampiamente disposto a viaggiare anche se il viaggio potrebbe causargli disturbi. Non tutti i cani però reagiscono allo stesso modo durante un viaggio. Ad esempio:

– Alcuni non hanno problemi
– Altri possono essere ansiolitici, associando l’auto a un qualcosa di traumatico come  un  precedente abbandono, il solo andare dal veterinario..
– Altri possono essere invece iperagitati ed eccitatissimi e per questo motivo non stanno mai fermi
– Altri ancora possono soffrire addirittura di cinetosi (mal di macchina)

    E allora, che fare? La cosa principale sarebbe abituare il nostro amico peloso al viaggio fin da piccolino, iniziando magari con dei brevi spostamenti in auto e riportando nell’abitacolo un ambiente a lui noto come la sua copertina preferita, i suoi giochi e dei premi da utilizzare come stimolo per un buon comportamento  (ad auto ferma). Per i cani che invece soffrono proprio il mal d’auto, esistono dei farmaci da poter usare, sempre e solo dopo aver contattato il proprio veterinario per impedire al cane e al padrone di avere spiacevoli conseguenze (sonnolenza, vomito, innapetenza) e il viaggio rovinato. Ci sono anche cani che fortunatamente adorano salire nell’auto del suo padrone, come il mio Baddy, che sicuramente associa l’auto al parco o ad un momento di svago in mia compagnia o ad una vacanza insieme. Quindi prima di partire per le ferie con il nostro amico a quattro zampe, ricordiamoci sempre che oltre a noi viaggia anche il cane. Prepariamo allora con cura anche la sua “valigia”: coperta, asciugamano, spazzola, giochi, cibo, acqua, kit di pronto soccorso, tutto ciò che abitualmente usiamo per la sua cura e i suoi documenti ( libretto sanitario e passoporto).

    Ps: il cane in viaggio deve stare sempre in sicurezza, da ciò dipende la sua incolumità, non certo come il cane di questo simpatico video: