Cani in treno: le nuove regole!

Raggiunta oggi, l’intesa tra il Ministero della Salute, il Ministero del Turismo e il Gruppo Ferrovie dello Stato, circa il trasporto di cani sui treni. Posto l’obbligo del certificato di iscrizione all’anagrafe canina e l’esclusione di cani considerati pericolosi, queste sono le nuove regole che entreranno in vigore dal 1 dicembre 2008:

  • I cani di piccola taglia, i gatti e gli animali da compagnia continuano ad essere ammessi gratuitamente nell’apposito trasportino.
  • I cani di qualunque taglia con museruola e guinzaglio sono ammessi sugli Intercity e sugli Espressi, a pagamento, nell’ultimo scompartimento dell’ultima carrozza di seconda classe. Il posto di fronte al viaggiatore con il cane non è prenotabile da altri clienti.
  • Sui regionali, sempre a pagamento, devono viaggiare sulla piattaforma o nel vestibolo dell’ultima carrozza, ma non nelle ore di punta del mattino, dalle 7 alle 9.
  • Nelle cuccette e nei vagoni letto, i cani di qualunque taglia salgono solo se si prenota l’intero compartimento.
  • Nessuna variazione per i cani-guida per ciechi, ammessi su tutti i treni senza alcun vincolo.

Questo, il regolamento di Trenitalia.